Info & Viaggi

Firenze- Perugia in un “Gesto”

Un gesto assolutamente ecosostenibile. A Firenze è stato presentato “Gesto” un ristorante finalmente diverso davvero,  ideato da una  giovane donna che ha le idee chiare in fatto di ristorazione. Lei è Martina Luccatelli, 28 anni e tre ristoranti, 2 a Perugia a cui si aggiunge il nuovissimo “Gesto” in San Frediano, uno dei quartieri più amati e conosciuti.  Un ristorante dove sedersi e gustare una cena come a casa, senza stress, senza camerieri ma anche…senza piatti!  Seguendo le linee guida dell’ecosostenibilità Martina ha deciso di usare meno carta, meno detersivi, meno corrente elettrica.  nuggets di pollo, arachidi e barbecue del Gesto
Il menù è sul tavolo e si ordina utilizzando una semplice e classica  lavagnetta nera che, alla cassa, si trasformerà in piatto di portata grazie all’applicazione di una pellicola  di acetato. Luci soffuse, candele e un ambiente in cui si riflette il concept: due orti verticali sulle pareti, una coltivazione di piante aromatiche in germoglio da cui attingere, pareti in cui  sono ritratti di personaggi  che hanno compiuto gesti che hanno lasciato il segno ricordandoci che esiste anche un mondo più “grande”.
I piatti del Gesto fiorentino sono stati una vera sorpresa: dal baccalà con cornflacks, pomodorini e rucola servito sotto bicchieri di metallo,  ai nuggets di pollo con arachidi e barbecue del gesto,  dalle carote al pesto di zucchine, menta e briciole di pane, alle mini bombe da farcire da soli con la crema allo zenzero.
Bella anche  la presentazione dei piatti, bella l’atmosfera di condivisione, brava Martina, che dopo aver lavorato in una pizzeria di N.Y ed aver fatto amicizia con la figlia di Joe Bastianich, ha capito che gli americani sanno come si gestisce un ristorante. Tornata in Italia ha fatto partire la sua idea.baccalà, cornflacks,
Interessante la progettazione dell’architetto Giulia Tognarelli  la comunicazione di Bianca Borri e Alessio Piccini per Funky Fresh Factory  che ha scelto di non realizzare un’immagine statica ma in movimento, un gesto, appunto,  come atto del movimento. Muoversi, evolversi è il concetto alla base della filosofia di Gesto: il ciclo della natura e quindi i prodotti offerti, sempre nel rispetto delle forme di vita, delle stagioni, della salute.
Cinque i menù scelti da Martina: a base di carne( rigorosamente selezionata e controllabile), di verdure, di pesce propongono cinque scelte possibili, tutte ottime.E una proposta di cantina piccola ma equilibrata con particolare attenzione alle produzioni biodinamiche e biologiche.

Roberta Capanni

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button