Firenze la storia scritta in Santa Croce

Firenze la storia scritta in Santa Croce

Print Friendly, PDF & Email

Presentato questa mattina a Firenze  un ciclo di conferenze per parlare di memoria attraverso i sepolcri  di Santa Croce. Gli oltre 700 anni di storia del complesso francescano sono una traccia reale, un  percorso privilegiato per una lettura storica attraverso i secoli. La Basilica di Santa Croce è “memoria del mondo” con i suoi monumenti, testimonianza di un crocevia politico e culturale.

Un invito, a chi visitasse Firenze nei giorni degli incontri, che può essere un valido aiuto per avere una lettura della città ma anche d’Italia “oltre le righe” di una guida. Santa Croce è un patrimonio che appartiene al F.E.C. (Fondo Edifici Culto del Ministero dell’Interno) e al Comune di Firenze ma anche uno snodo politico e culturale della storia del Paese.Santa Croce Chiostro Francescano

Il ciclo di conferenze coordinato da Carlo Sisi, si terrà dal 1 ottobre al 5 novembre 2015, e  sarà dedicato ai Sepolcri. Una visione che si riallaccia alla lettura che potevano farne i nostri antenati, una lettura dei simboli impressi nella pietra, “rasserenante” per usare le parole di Sisi “dove la morte aveva una serena integrazione con la vita.

Nel maestoso cenacolo si svolgeranno i cinque incontri con l’intento di ricreare quel fervido clima culturale di cui Firenze è stata nel XIX secolo., quando ancora l’Italia non era stata costituita ma “esisteva già”.

Il primo intervento, giovedì 1° ottobre, è affidato a Alberto Mario Banti, che metterà in luce la Firenze risorgimentale e postunitaria. L’8 ottobre Carlo Sisi tratterà degli artisti sepolti e sui significati dei monumenti funebri, il 15 Fulvio Conti tratterà delle presenze scientifiche a partire dall’‘exemplum’ di Galileo. Il penultimo incontro di Quirino Principe 22 ottobreverterà  sul mondo musicale, che trova in Santa Croce un punto focale mentre il 5 novembre Corrado Bologna dal monumento all’Alfieri passerà in rassegna le memorie ispirate al tema foscoliano dei sepolcri di Santa Croce.

Il ciclo di conferenze si avvale, come supporto iconografico, della campagna fotografica commissionata appositamente dall’Opera di Santa Croce ad Arrigo Coppitz.

Per informazioni e prenotazioni  Opera di Santa Croce  Tel. 055- 2466105

 

Roberta Capanni

About The Author

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Related posts