Stile e Società

Festival Note e Sapori

Sono innumerevoli le volte in cui leggiamo di eventi culturali accompagnati da degustazioni di vini, bollicine, prodotti gastronomici, sempre più frequentemente esaltati nel programma, ma questo “Festival Note e Sapori” in scena a Sacile, comune in provincia di Pordenone, è il frutto meditato di un connubio concepito non nel mero intendimento reclamistico, bensì nell’intento di associare sinergie.

L’appuntamento è per i prossimi giorni, 2, 3, 4 dicembre 2014, con inizio alle ore 18.30, a Palazzo Ragazzoni-Biglia-San Gregorio di Sacile, nell’ambito del Festival MusicAntica 2014, organizzato dall’Associazione “Barocco Europeo”, che promuove attività finalizzate allo studio e approfondimento musicale con particolare attenzione al repertorio musicale ed artistico del barocco.

«Sono convinta che la cultura, collaborando in giuste modalità con altri ambiti come quello economico, può portare a sinergie fruttuose, sia per la cultura che per l’economia», ha infatti detto la sua dinamica Presidente Donatella Busetto.

L’abbinamento di momenti di degustazione all’ascolto è progettato non tanto come occasione per proporre momenti conviviali e di scambio tra pubblico e musicisti, ma soprattutto come momenti di approfondimento e conoscenza. Ogni serata inizia con un proemio di presentazione ai pezzi musicali ma anche con brevi e interessanti flash informativi sugli usi e costumi dell’epoca rinascimentale e barocca e su aspetti relativi all’alimentazione.

A questi appuntamenti, a tema, saranno di volta in volta presentati alcuni prodotti tipici friulani, un’alimentazione vegetariana, le specialità casearie di malga, e si potranno assaggiare prelibatezze preparate da chef di due agriturismi: uno di Fagagna con le sue specialità di salumi di oca e anatra, e un altro di Mestre specializzato in cibi vegetariani.
Seguendo le tracce tematiche, i partecipanti agli eventi, con ingresso libero, troveranno altre gustose sorprese scoprendo ricette della fine del ‘500, quali scaturiscono dai testi della famiglia di Galileo Galilei.

In una delle conferenze, infatti, i relatori parleranno degli scritti dello scienziato
Galileo, figlio e padre di liutisti assai rinomati all’epoca, Vincenzo e Michelangelo, dei quali verranno proposte composizioni, assieme a note di vita quotidiana e, infine, alle ricette della figlia Virginia, suor Celeste del Convento di Arcetri.

???????????????????????????????????????

Un’encomiabile iniziativa, che si segnala al sito http://www.barocco-europeo.org/index.html.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button