Festival Note e Sapori

Festival Note e Sapori

Print Friendly, PDF & Email

Sono innumerevoli le volte in cui leggiamo di eventi culturali accompagnati da degustazioni di vini, bollicine, prodotti gastronomici, sempre più frequentemente esaltati nel programma, ma questo “Festival Note e Sapori” in scena a Sacile, comune in provincia di Pordenone, è il frutto meditato di un connubio concepito non nel mero intendimento reclamistico, bensì nell’intento di associare sinergie.

L’appuntamento è per i prossimi giorni, 2, 3, 4 dicembre 2014, con inizio alle ore 18.30, a Palazzo Ragazzoni-Biglia-San Gregorio di Sacile, nell’ambito del Festival MusicAntica 2014, organizzato dall’Associazione “Barocco Europeo”, che promuove attività finalizzate allo studio e approfondimento musicale con particolare attenzione al repertorio musicale ed artistico del barocco.

«Sono convinta che la cultura, collaborando in giuste modalità con altri ambiti come quello economico, può portare a sinergie fruttuose, sia per la cultura che per l’economia», ha infatti detto la sua dinamica Presidente Donatella Busetto.

L’abbinamento di momenti di degustazione all’ascolto è progettato non tanto come occasione per proporre momenti conviviali e di scambio tra pubblico e musicisti, ma soprattutto come momenti di approfondimento e conoscenza. Ogni serata inizia con un proemio di presentazione ai pezzi musicali ma anche con brevi e interessanti flash informativi sugli usi e costumi dell’epoca rinascimentale e barocca e su aspetti relativi all’alimentazione.

A questi appuntamenti, a tema, saranno di volta in volta presentati alcuni prodotti tipici friulani, un’alimentazione vegetariana, le specialità casearie di malga, e si potranno assaggiare prelibatezze preparate da chef di due agriturismi: uno di Fagagna con le sue specialità di salumi di oca e anatra, e un altro di Mestre specializzato in cibi vegetariani.
Seguendo le tracce tematiche, i partecipanti agli eventi, con ingresso libero, troveranno altre gustose sorprese scoprendo ricette della fine del ‘500, quali scaturiscono dai testi della famiglia di Galileo Galilei.

In una delle conferenze, infatti, i relatori parleranno degli scritti dello scienziato
Galileo, figlio e padre di liutisti assai rinomati all’epoca, Vincenzo e Michelangelo, dei quali verranno proposte composizioni, assieme a note di vita quotidiana e, infine, alle ricette della figlia Virginia, suor Celeste del Convento di Arcetri.

???????????????????????????????????????

Un’encomiabile iniziativa, che si segnala al sito http://www.barocco-europeo.org/index.html.

Maura Sacher

About The Author

Related posts