Vini e Ristorazione

Equiwine, il Soave a cavallo

Presentato a Fieracavalli un nuovo progetto che propone inediti itinerari per scoprire il parco enologico dell’Est veronese in una chiave nuova e tutta da scoprire, tra cantine e calici di buon vino.

Si chiama “Equiwine – degustazioni equituristiche” ed è il nuovo modo per godere del paesaggio nel comprensorio produttivo del Soave, andando a cavallo, alla scoperta di scorci incontaminati senza rinunciare a una visita in cantina e a un calice di buon vino.

 

Il progetto, nato da una collaborazione tra Country House horse, Comitato itinerante Est veronese, Consorzio del Soave e Strada del Vino Soave, è stato presentato in occasione di Fieracavalli a Verona.

 

Sono state individuate delle “ippostrade” che dalla Val D’Alpone si diramano in tutto l’Est veronese, fino a raggiungere i pendii della Lessinia. Soave, Monteforte, Cazzano, Montecchia, alcune delle località che sono state inserite lungo i percorsi. L’obiettivo è di assicurare al turista l’emozione unica che si prova quando si va a cavallo, unita alla bellezza di luoghi ancora lontani dal turismo di massa.

 

“Il nostro paesaggio – ha sottolineato Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio del Soave – è uno strumento di lavoro unico e non clonabile, un vero e proprio parco enologico. La consapevolezza di questo ci ha indotto da anni a mettere in atto una serie di attività per la valorizzazione e la tutela del territorio, con evidenti vantaggi economici per l’intero indotto produttivo”.

 

Questo ambizioso progetto, che vede la collaborazione di differenti soggetti attivi a livello territoriale, è reso possibile grazie alla particolare conformazione geografica della zona del Soave e alla sua integrità dal punto di vista ambientale.

 

Con i suoi quasi 7mila ettari vitati quello del Soave si conferma oggi sempre più non solo come primario strumento di lavoro per migliaia di viticoltori, ma anche come vero e proprio parco enologico da vivere: qui la coltivazione dell’uva diventa veicolo primario per innumerevoli attività, dallo sport al turismo, dalle uscite didattiche per le scuole fino alle passeggiate di differenti difficoltà lungo i sentieri collinari.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button