Notizie Italiane

Curiosità da un campionato del mondo assai scialbo

Curiosità da un campionato del mondo assai scialbo Connotato dai diritti limitati, corruzione e la morte di migliaia di lavoratori per realizzare gli stadi.

Curiosità da un campionato del mondo assai scialbo

Connotato dai diritti limitati, corruzione e la morte di migliaia di lavoratori per realizzare gli stadi.

Tutti sappiamo delle restrizioni vigenti nelle nazioni di tradizione islamica. 

Non si possono consumare per precetto religioso vini, birre, superalcolici e distillati. 

Solo le bevande che hanno un contenuto non superiore a un tasso dello 0,5 % sono ammesse per essere bevute. 

Quattordici secoli fa il profeta Maometto stabili’ che l’alcol è una sostanza che influenza direttamente la ragione e l’intelletto e ha effetti nefasti sulle persone e di riflesso sulla società.  

Ovviamente nel corso dei secoli il divieto è venuto a scemare per le classi agiate e i ricchi potenti dignitari delle varie dinastie regnanti. 

La FIFA – Federazione Internazionale del calcio ha stabilito assieme al governo del Qatar che i tifosi non possono acquistare alcolici negli stadi. 

I danarosi frequentatori delle aree vip e lusso possono invece acquistare e consumare vini, alcolici, distillati e la birra analcolica Bud Zero. 

Gli stand adibiti alla vendita di bevande alcoliche sono stati trasferiti in luoghi distanti dagli stadi. 

Non si può quindi vendere birra negli stadi e uno dei principali sponsor del torneo è la Budweiser che ha pagato ben 75 milioni di dollari per figurare tra i principali sponsor del torneo non è assolutamente felice. 

La decisione è stata comunicata a metà Novembre alla AB INBEV detentrice del marchio Budweiser che sta valutando azioni legali contro FIFA e governo del Qatar.

 E che dire dei panini carissimi e di scarsa qualità per rifocillare i tifosi durante le partite? 

Nove euro per comprare una sorta di hot dog farcito con un würstel stantio e di aspetto malsano. 

Una offerta di scarsissima qualità e a caro prezzo, d’altronde in occasione di grandi eventi quali un campionato del mondo in molti cercano di approfittarsene. In contemporanea con il mondiale di calcio si svolge il campionato di bellezza per i cammelli. 

De gustibus. Ma in televisione hanno mostrato immagini di dromedari o mehari con una sola gobba. I cammelli ne hanno due. 

Curiosità storica a proposito di camelidi artiodattili: sul pacchetto delle sigarette Camel è raffigurato un dromedario anziché un cammello. 

Questo perché JR Reynolds il proprietario della fabbrica di sigarette in America aveva decido di lanciare sigarette in pacchetti in un momento nel quale quasi tutti i fumatori si arrotolavano quello che fumavano. 

Ha  avuto l’idea di chiamare così le sue sigarette dato che il tabacco che le compone è una miscela di tabacchi turchi e nord americani. 

Non aveva mai visto un cammello e quando un circo arrivò in città andò a vedere la parata che i circensi facevano per invogliare le persone ad andare a vedere gli spettacoli. 

Quando sfilò una coppia di dromedari qualcuno disse ecco i cammelli. 

Chiamò un ritrattista che fece il disegno che compare sui pacchetti delle sigarette Camel dal 1913. 

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button