Punti di Vista

Cucina: ritorno al passato!

Gli italiani dedicano più tempo a preparare i pasti. La conferma da Coldiretti sulla base di elaborazioni sulla ricerca Ispos a marzo 2017. Che sia la volta buona?
Storica inversione di tendenza degli italiani in cucina. Secondo Coldiretti è aumentato del 20 per cento rispetto allo scorso anno, il tempo dedicato a preparare i pasti.

 

Notizia interessante perché vuol dire che gli italiani prestano sempre più attenzione alla qualità dell’alimentazione e al suo impatto sulla salute. Era ora!

 

Sono i giovani e in particolare uomini che scelgono di stare ai fornelli per svago, un modo per esprimere se stessi. Lo “show cooking” casalingo per gli amici si afferma, secondo Coldiretti, come appuntamento nei fine settimana e nei momenti di festa.

 

Cosa si cucina di più? Tra i primi la pasta a base di pesce (39 per cento), quella al forno (18 per cento) o a base di carne (17 per cento) e anche tra i secondi il pesce (48 per cento) è preferito alla carne (43 per cento), mentre per il dolce stravince il tiramisù.

 

Tempi duri per i ristoranti? Per niente! L’ansia di apprendere nuove ricette fa anche crescere la voglia di mangiare fuori casa con il 40 per cento degli italiani che pranza o cena fuori almeno una volta a settimana contro il 30 per cento del 2015.

 

Inoltre, gli italiani sono sempre più attenti alla selezione delle materie prime, alla loro provenienza, fino ad essere disposti a pagare in media l’11,5 per cento in più per garantirsi un prodotto Made in Italy. Più di 4 italiani su 10 nel 2016, sempre secondo Coldiretti, hanno fatto la spesa nei cosiddetti mercati degli agricoltori con un aumento record del 55 per cento negli ultimi 5 anni.

 

E per finire, una chicca: in netto aumento l’acquisto dei prodotti alimentari sul web. Il 73 per cento degli italiani ritiene che nel 2017 l’acquisto alimentare online potrebbe far concorrenza ai negozi premium. Che sia la volta buona?
Piero Rotolo
p.rotolo@egnews.it


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button