Concorso «Canova» di Guerrieri Rizzardi

Concorso «Canova» di Guerrieri Rizzardi

Print Friendly, PDF & Email

Il vino è cultura. Per questo è nato nel 2009 progetto culturale di Guerrieri Rizzardi produttori di Amarone della Valpolicella, Bardolino e Soave, dedicato alla valorizzazione di giovani talenti nel campo delle arti figurative.  Il Concorso «Canova» di Guerrieri Rizzardi è  rivolto ad allievi e diplomati delle Accademie d’arte, che cercano la loro espressione artistica anche impegnandosi in tecniche innovative.Logo Canova low

“La nostra  realtà essenzialmente agricola – dice Agostino Rizzardi – è la sfida di un’eccellenza che si regge sempre più sull’export ma che chiede di aggiungere ulteriore valore alla cultura italiana”.

Così un’ antica storia familiare e aziendale,  iniziata nel XV secolo, ha dato vita ad un premio che permette a chi ha deciso di dedicare all’arte  la sua vita di avere uno spazio per mettere in mostra le proprie opere ed iniziare il proprio cammino.

Tanti i giovani che hanno partecipato all’edizione 2015 con provenienze che abbracciano tutta l’Italia ma non solo. Difficile il compito della giuria composta da Gabriella Belli, presidente della Giuria,  affiancata dalla scrittrice Isabella Bossi Fedrigotti, dall’artista Nunzio Di Stefano, da Mario Guderzo, direttore del Museo e Gipsoteca Antonio Canova di Possagno (Treviso), dalla collezionista Giuseppina Panza di Biumo e da Francesco Stocchi, senior curator del Museum Boijmans Van Beuningen di Rotterdam. Da ricordare che nel comitato d’onore del premio è recentemente entrata Franca Coin, presidente della Fondazione Canova e della Venice International Foundation, che affianca i Musei Civici di Venezia nel progetto «Sublime Canova» per il restauro e la valorizzazione della sezione dedicata allo scultore neoclassico all’interno del Museo Correr. A costoro si uniscono gli scultori Nicola Carrino, Pino Castagna, Eliseo Mattiacci e Arnaldo Pomodoro.

Le sculture dei finalisti saranno esposte in un’esposizione collettiva nelle sale di Villa Rizzardi a Negrar, in Valpolicella. La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, mercoledì 14, giovedì 15, sabato 17 e domenica 18 ottobre dalle ore 15 alle ore 18. La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 16 ottobre alle ore 17,30.  Al vincitore un premio in denaro e l’opportunità di esporre presso il Museo e Gipsoteca «Antonio Canova» di Possagno, dove lo scorso giugno è stato ospitato Michele D’Agostino, vincitore dell’edizione 2013 del premio.

R.C.

About The Author

Avatar

Vicedirettore

Related posts