Info & Viaggi

Concluso il Concours Mondial de Bruxelles 2015

Circa 50 Paesi presenti alla 22° edizione di Jesolo, con 8 mila vini in competizione provenienti da tutto il mondo, che rappresentano più di 500 milioni di bottiglie messe in commercio. Appuntamento in Bulgaria il prossimo anno.

 

Il Concours Mondial de Bruxelles anche quest’anno è stato un successo in tre giorni di degustazione a ritmi serrati, con 55 commissioni hanno degustato oltre 8 mila campioni di vino provenienti da tutto il mondo. I risultati verranno comunicati già il 15 Maggio nel padiglione belga dell’Expo.

 

Il Concorso lascia l’Italia per spostarsi nel cuore della Bulgaria, a Plovdiv, per l’edizione del prossimo Maggio 2016. L’annuncio della prossima tappa è stato dato a chiusura dei lavori, alla presenza di Marin Raykov, Ambasciatore della Bulgaria in Italia, Nikolina Angelkova, ministro del Turismo, Vassil Grudev, ministro dell’Agricoltura, e i rappresentanti della municipalità di Plovdiv che hanno dato il benvenuto al Concorso sottolineando l’ospitalità bulgara e la sua lunga tradizione vitivinicola.

 

La 22° edizione del Concorso ha raccolto numeri da record: oltre 8 mila campioni (un migliaio in più rispetto alla precedente edizione italiana, in scena a Palermo nel 2010), più di 300 giurati e ben 160 persone che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione sul territorio.

 

Una macchina organizzativa eccezionale ha mosso questo concorso, frutto in questa edizione di una partnership tra l’organizzazione belga diretta da Thomas Costenoble e il Comune di Jesolo. Il programma dell’evento ha permesso ai girati di conoscere bene il territorio e i suoi vini attraverso visite in cantina, degustazioni e seminari tecnici sulle varietà autoctone.

 

I campioni sono arrivati soprattutto dai tre maggiori Paesi produttori ovvero Francia, Spagna e Italia. In Italia la regione che ha inviato più campioni è stata il Veneto, seguita dalla Sicilia e dalla Puglia. “Siamo stati felici di tornare in Italia – Thomas Costenoble, direttore del Concours Mondial de Bruxelles – e di farlo in grande stile: dopo la Sicilia, ci ha accolti una regione dal grandissimo valore vitivinicolo, il Veneto. Il successo di questa edizione è dovuto principalmente alla perfetta cooperazione tra Bruxelles e Jesolo, la città ospitante, e all’accoglienza magnifica che ci ha regalato il territorio. Adesso siamo pronti a ripartire alla grande da un Paese dalla lunga tradizione vitivinicola, la Bulgaria, con l’ambizione di fare ancora meglio, e di superarci, ancora una volta”.

 

Nato nel 1994, il Concorso Mondiale di Bruxelles è sempre stato un importante appuntamento per il mondo del vino di qualità. Il Concorso negli anni è cresciuto e ha amplificato il suo prestigio. Itinerante dal 2006, anno in cui ha deciso di abbandonare i confini del Belgio per rendere omaggio ad altri Paesi europei, è approdato in Italia per la prima volta nel 2010, a Palermo.

 

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button