Agenda

Asta benefica alla Bottega del Vino a Verona

Un’asta benefica, in occasione di Vinitaly, alla Bottega del Vino. L’osteria storica di Verona, tra i più antichi e prestigiosi locali storici italiani – con una cantina da far giare la testa al più esigente degli intenditori di vino – ha organizzato nelle serate dal 9 al 12 aprile, un’asta benefica a favore dell’associazione “Verona Strada Sicura”.

image
«Per questa particolare edizione del Vinitaly abbiamo pensato a una ‘movida responsabile’. – racconta Luca Nicolis, direttore, o meglio Oste della Bottega. – La nostra fiera più amata deve essere anche questo: fare solidarietà divertendosi, perchè l’asta sicuramente sarà occasione di un bel momento di spettacolo per chi parteciperà e una sorpresa gradita per i commensali. I vini, tutte bottiglie da 3 litri – prosegue ancora – sono stati omaggiati dai fornitori della Bottega – Antinori, Frescobaldi, Krug, Meregalli, Moet Hennesy e Pellegrini – che hanno aderito in modo entusiastico all’idea dell’asta e questo ci ha fatto particolare piacere ».
Una l’iniziativa pensata in occasione del 50mo di Vinitaly, come fuoriprogramma speciale, messo a punto dal ristorante simbolo della tradizione enologica scaligera.
In ognuna delle serate, a mezzanotte, si batterà all’asta una bottiglia pregiata, sempre un Jéroboam diverso: il sardo Turriga annata 1998 di Argiolas; due Brunello di Montalcino: il Luce Annata 2012 di Frescobaldi e il 2011 di Antinori. E due prestigiosi champagne: lo Jaquesson 739 ed Grand Cuvée di Krug.

Divertirsi ma anche aiutare e sostenere l’associazione “Verona Strada Sicura” che tanto ha fatto e continua a fare per Verona: poliziotti in pensione, infermieri e familiari di vittime d’incidenti stradali e atleti di handbike, insieme per portare la loro testimonianza nelle scuole e in altri luoghi, per raccontare le loro esperienze ed esortare i giovani alla guida sicura. L’operato dell’associazione è ben spiegato in sintesi con le parole del suo Presidente Antonio Benedetti «creare una consapevolezza attraverso la testimonianza».

La Bottega del Vino con questa iniziativa, oltre all’aiuto concreto all’associazione, vuole farsi portavoce di un messaggio forte per tutti, giovani e i meno giovani: “No alla guida in stato di ebbrezza”. Un messaggio da ribadire sempre.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button