Notizie ItalianeStile e Società

Arte a San Leucio

Ultima tappa a San Leucio di Caserta per “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, la collettiva d’arte organizzata dall’Associazione Arteggiando, che a partire da domenica 24 maggio e fino al 6 giugno sarà ospitata presso il suggestivo Complesso Monumentale di San Leucio.

Il Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio nasce dal sogno di Re Ferdinando di Borbone di dar vita ad una comunità autonoma (chiamata appunto Ferdinandopoli), ed è sede delle antiche seterie reali che oggi si tenta di salvare dalla chiusura definitiva.

Curatrice dell’iniziativa è l’architetto Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C di Caserta. La presentazione critica è curata dal Prof. Pasquale Lettieri.

La mostra, un’esposizione d’arte unica nel suo genere, che vede coesistere artisti di differenti correnti e di fama internazionale, conclude un lungo percorso nel mondo dell’arte, durato nove mesi, il cui scopo è portare all’attenzione di un ampio pubblico, dimore baronali, antichi castelli e complessi monumentali presenti sul territorio provinciale e recentemente recuperati, con lo sforzo di privati ed enti pubblici, con interventi di restauro e conservazione architettonica.

Il percorso dunque promuove sia l’arte contemporanea sia punta alla valorizzazione del patrimonio architettonico della provincia di Caserta, attraverso esposizioni pittoriche all’interno di siti ricchi di fascino e storia, dai quali si è tratto spunto per il tema della rassegna, che intende vivificare la memoria e le testimonianze del passato di questa terra.

La mostra collettiva, che si fregia del patrocinio dei più importanti enti regionali e della provincia di Caserta, è stata ospitata, prima che a San Leucio, presso il Borgo di Riardo, il Castello di Casapozzano ad Orta di Atella, il Museo Campano di Capua e il Museo di Calatia a Maddaloni. Alla cerimonia di inaugurazione dell’ultima tappa di “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro” alle ore 17,00, interverranno: Pio Del Gaudio, Sindaco di Caserta; Pasquale Napoletano, Assessore alla Cultura e Turismo; Lucia Ranucci, Presidente EPT Caserta; Enrico De Cristofaro, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Caserta; Umberto Panarella, Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Caserta; Ermanno Di Sandro, Critico d’arte.

Alle ore 16,00, in programma il Laboratorio didattico-creativo “la Pagliara” a cura di Gennaro di Giovannantonio e l’esposizione stilistica a cura di Franca Corrado. All’apertura della mostra faranno seguito raffigurazioni rievocative del periodo Borbonico, a cura dell’“Associazione Favole Seriche” e il Concerto del “Coro della Leonessa”, diretto dal maestro Carlo Forni. A conclusione un ricco buffet.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9,00 alle 18,00. Martedì chiuso.

Espongono:

Alessandra Carloni, Alfredo Avagliano, Alfio Zarbano, Angelo Pellegrino, Angelina di Bonito, Anna Scopetta, Armando Trenti, Arturo Casanova, Aurora Baiano, Battista Marello, Carlo De Lucia , Carmen Garofalo, Carmen Pomella, Claudio Meli, Edoardo Stramacchia, Elena Palladino, Ennio Montariello, Enzo Elefante , Ernesto Massimo Sossi , Ester Chianese, Evan De Vilde, Libera Carraro, Fabio Baccigalupi, Gaetano Sica, Gennaro Di Giovannantonio, Giovanni Tariello, Gisella Robert , Giulia Nardone , Giuseppe Di Ganci, Kristina Milakovic, Livio Marino, Luca Dall’Olio, Luciano Campitelli, Mafonso , Maria Bellucci, Maria Comparone, Massimo Pozza, Maurizio Rossetti, Michele Auletta, Natallia Piatrova Gillo, Pascal, Peppe Ferraro, Peppe Gargiulo Pierfelice Trapassi, Renato Tagliabue, Riccardo Dalisi, Rosa Perugino, Silvia Rea, Stefania Chiaravalle, Vincenzo Piatto, Zazzà D’Anna.

 

Maddalena Venuso


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button