Arcurìa, il rosato pieno di Etna

Arcurìa, il rosato pieno di Etna

Print Friendly, PDF & Email

Arcurìa Etna Rosato Doc 2015 di Vini Calcagno è un blend di due vitigni tipici della Sicilia orientale, il Nerello Mascalese e Cappuccio. Un vino fine e delicato che conquista naso e palato.

 

Sul territorio di Passopisciaro, a Castiglione di Sicilia (Ct), sul versante nord del vulcano, tra il parco dell’Etna e il parco fluviale dell’Alcantara, si estendono i vigneti dell’azienda Calcagno, una piccola realtà vitivinicola dell’Etna che da quattro generazioni produce vini.

 

Questo è un territorio unico, strappato alla lava dell’Etna e coltivato con tanta fatica. Qui nasce l’Arcurìa Rosato Doc di dell’azienda Calcagno, un vino dalle caratteristiche uniche, come il territorio che lo genera, che porta con sé il respiro dell’Etna.

 

Dal colore chiaretto, questo blend di Nerello Mascalese e Cappuccio, a naso risulta fine e delicato, con note floreli e di frutti rossi. In bocca è sapido, minerale e con una buona persistenza. Si abbina perfettamente ai piatti a base di pesce e carni bianche.

 

Nel 2006 i fratelli Gianni e Franco Calcagno succedono al padre Vincenzo e trasformano l’azienda, facendo il salto di qualità.

 

Oggi l’azienda è una realtà di nicchia che produce cinque referenze, un bianco, un rosato e tre rossi dai tratti unici. Sulla guida wine in london ha ottenuto il punteggio di 83 su 100.

 

Piero Rotolo

 

Vini Calcagno

Via Regina Margherita

Passopisciaro frazione di

95012 Castiglione di Sicilia (Ct)

www.vinicalcagno.it

 

 

About The Author

Piero Rotolo

Direttore Responsabile vive a Castellammare del Golfo Trapani

Related posts