Appello dei vignaioli al presidente regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini

Appello dei vignaioli al presidente regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini

Print Friendly, PDF & Email

Certamente questa serie di vicissitudini non ha certamente favorito la commercializzazione di specialità dell’Emilia Romagna, vino, formaggi e frutta.

In campagna le produzioni vanno avanti nonostante il corona virus, ci si trova il vino invenduto e a settembre arriva la nuova produzione.

I Vignaioli chiedono al Presidente di incentivare la ristorazione dell’Emilia Romagna a comperare i vini regionali.

La richiesta è semplice e specifica.

Senza troppa burocrazia, i ristoratori che acquistano vino regionale, presentano all’Ente le fatture.

La Regione paga al ristoratore un 10 o 15% dell’importo, pagato al produttore, sarebbe una micro iniezione di fondi freschi per gli operatori Horeca.

Questa potrebbe essere un volano per far ripartire i piccoli produttori di vino pregiato.  Provvedimento non sarebbe esoso per la regione e darebbe un grande impulso allo svuotamento delle cantine.

Non esiste neppure la necessità di fare leggi, perché sono già previsti incentivi per far ripartire l’economia, anche la burocrazia sarebbe minima perché sarebbe facile presentare le fatture di acquisto e incassare l’incentivo.

I piccoli produttori non hanno voce e difficilmente riescono ad arrivare ai vertici regionali. Ovviamente questo vale anche per il Parmigiano Reggiano.

Chiedono al Presidente Stefano Bonaccini di prendere urgentemente in considerazione anche questo cospicuo numero di famiglie.

About The Author

Related posts