Info & Viaggi

A Ca’ del Poggio aperitivi virtuali con conferenze in Instagram

Il Ristorante&Resort di Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto (TV), pur chiuso con la quarantena, non ha voluto fermarsi, anzi ha lanciato l’AperiSocial con un ciclo di incontri con ospiti, in diretta Instagram.

Mancando i momenti di socialità usuali, per la seconda settimana Ca’ del Poggio Ristorante Hotel di San Pietro di Feletto, nel cuore delle colline del Prosecco, ha lanciato l’Aperisocial, un appuntamento con i suoi clienti fissato due volte per settimana, il mercoledì e il sabato, e diffuso in diretta Instagram, grazie alla dinamicità del titolare Alberto Stocco.

Incontri a distanza, ma riflessioni reali, in cui si parla del territorio, delle sue bellezze e delle sue eccellenze, ma anche del difficile momento che stiamo vivendo.
Un salotto virtuale, finora già quattro, dove non può mancare una bottiglia di Prosecco, e un’alzata di calici in contemporanea per sentirsi tutti vicini.

L’AperiSocial è aperto a tutti, basta collegarsi al profilo Instagram @cadelpoggio.it.
Chiunque può partecipare, facendo domande o lasciando commenti in diretta.
Per rivedere gli incontri già svolti si può andare alla pagina facebook di Ca’ del Poggio (https://www.facebook.com/cadelpoggio).

L’ultimo ospite è stato Andrea Vidotti, manager dello sport, e tra l’altro Agente dei Ciclisti Professionisti. Non a caso, giacché Ca’ del Poggio è molto conosciuto nell’ambiente sportivo, essendo situato in via dei Pascoli, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio e gemellata con il Muro di Grammont e il Mûr-de-Bretagne, sono transitate le edizioni 2009, 2013, 2014 e 2017 del Giro d’Italia, il Campionato Italiano Professionisti del 2010 e l’edizione 2018 del Giro d’Italia Under 23.

Per chi non conosce ancora Ca’ del Poggio Ristorante&Resort, posta lungo la Strada del Prosecco Superiore Docg, è bene ricordare che la sua cucina coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza di ristorazione a Bibione, prima di trasferirsi a San Pietro di Feletto. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che, con l’aiuto dei genitori, hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza.

L’Hashtag di riferimento, anche per loro è #iostoacasa.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button