Agenda

Zuppa bagnata, zuppa rimandata

L’undicesima edizione del Gran Festival Internazionale della Zuppa prevista nel Quartiere Pilastro di Bologna nella giornata di domenica 1° maggio 2016 non si terrà, lo fanno sapere gli organizzatori in un comunicato.

«Con grandissimo rammarico, per motivi di forza maggiore, puramente metereologici, ci troviamo a dover comunicare il rinvio in data da destinarsi del Gran Festival Internazionale della Zuppa previsto per domenica 1 maggio 2016 al Pilastro di Bologna.
La zuppa – ahinoi – diventerebbe “pan bagnato”… impedendo ai partecipanti di vivere appieno il Festival. Le pessime condizioni del tempo previste non permetterebbero lo svolgimento del Festival secondo il suo spirito conviviale e ludico e la sua natura di festa di strada partecipata all’aria aperta e in spazi pubblici. Si tratta di una decisione sofferta che gli organizzatori del Festival non avrebbero mai voluto prendere. Non è al momento disponibile una nuova data ipotetica.»

Doverosamente ne prendiamo atto, confidando tempi migliori per la storica festa di strada, sostenuta dalla “Associazione Culturale Oltre…” con il patrocinio del Quartiere San Donato del Comune di Bologna, incentrata sui principi della gratuità, la partecipazione attiva e il carattere ludico, come indica l’immagine in copertina.

Questo ‘Festival’ non è solo una gara di zuppe, è un percorso graduale e continuo che vede enti, associazioni, gruppi spontanei di cittadini e artisti di strada (scherzosamente chiamati gli “In-Zupppati”) collaborare per creare occasioni di incontro e scambio culturale.

Per dovere di cronaca segnaliamo che, comunque, già ogni domenica del mese di aprile si sono svolti i micro-eventi conviviali, a tema, chiamati <<Zuppa off>>, per la soddisfazione di migliaia di palati. Grande aspettativa del pubblico per la gara conclusiva, ma si dovrà aspettare, causa previsioni meteo avverse.

Maura Sacher

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button