Notizie Italiane

Vinibuoni d’Italia: le finali

IMG_0292Si sono concluse le degustazioni della guida Vinibuoni d’Italia 2017 del Touring Club Italiano curata da Mario Busso.  Buttrio, ormai considerata la capitale dei vini autoctoni, ha ospitato presso Villa di Toppo Florio i  700 vini in rappresentanza di tutte le regioni italiane ed i 30 coordinatori regionali suddivisi in tre commissioni.

Forte successo per l’evento “Oggi le Corone le decido IO”. Commissioni parallele composte da giornalisti, blogger e wine lovers al voto sugli stessi vini analizzati dai coordinatori regionali confermano l’ormai consolidata trasparenza della guida del Touring Club Italiano.

Alla regione Friuli Venezia Giulia che da cinque anni ospita le finali sono state assegnate 33 corone su 43 finalisti presentati. In generale hanno raggiunto il massimo riconoscimento della Corona 491 vini. Insigniti della Golden Star sono stati 209.

La 14° edizione della guida ha selezionato circa 26.000 campioni con un incremento del 4% rispetto ai vini degustati lo scorso anno. Tutti i campioni sono stati esaminati “alla cieca” dalle diverse commissioni regionali nelle fasi di selezione. I 700 vini che sono stati ammessi alle finali rappresentano appena il 2,69% delle etichette partecipanti. Un dato che evidenzia il rigore con cui vengono analizzati i vini per l’ammissione alle finali. A suffragare il rigore sono inoltre i vini che hanno ottenuto la Corona di Vinibuoni d’Italia che rappresentano appena l’1,88% del totale dei vini degustati. In questi numeri sono considerati anche gli spumanti Metodo Classico, che in gran parte non sono da autoctoni. Il diploma di merito verrà assegnato anche quest’anno alle aziende che hanno ottenuto la Corona durante l’inaugurazione di Merano Winefestival in occasione anche della presentazione della Guida stessa.

La grande notte delle Corone ha segnato la conclusione delle finali a Villa di Toppo Florio a Buttrio, dove gli ospiti hanno potuto degustare tutti i 700 vini finalisti di Vinibuoni d’Italia 2017, che hanno accompagnato il goloso percorso gastronomico elaborato dallo chef Fabio Zago alla scoperta delle prelibatezze della cucina tradizionale italiana abbinata ai vini finalisti, allestito dalla Pro Loco Buri in collaborazione con Ersa e con il Comune di Buttrio. Interessante il menu: frico croccante (Friuli); “savor” della Laguna veneta (Veneto); trofie con pesto di basilico, patate e fagiolini (Liguria); panzanella e pappa al pomodoro (Toscana); maccheroncini di Gragnano alla Sorrentina (Campania); arancini di riso (Molise); polpettine di neonata di pesce con salsa di peperoni (Calabria); cous cous alla mediterranea (Sicilia); tonno di Carlo Forte alle erbe dell’isola (Sardegna) ed una selezione di dolci preparati dalle famiglie di Buttrio.

Piera Genta


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button