Vermentino Challenge 2018: vince Podere Bestiale

Vermentino Challenge 2018: vince Podere Bestiale

Print Friendly, PDF & Email

Il Vermentino Challenge 2018 ha decretato il vincitore: il Lépido del Podere Poggio Bestiale.   Seconda edizione di una manifestazione che quest’anno ha messo a confronto i Vermentino prodotto in provincia di Grosseto sia a Denominazione  di Origine che IGT toscana dell’ annata 2017 come nel caso del vincitore.


26 le aziende partecipanti per una giuria di 10 elementi tra giornalisti e sommelier che hanno avuto il difficile compito di trovare un vincitore andando alla ricerca della tipicità del Vermentino prodotto in questa zona.
La seconda “Competizione Pop tra Vignaioli” si è svolta sabato 7 luglio 2018 a Borgo Magliano e le aziende hanno partecipato con un solo vino, annata 2017. Competizione POP per un vino che sempre di più attrae i winelovers del millennio per la facile beva e i facili abbianamenti estivi.

La competizione ha creato molti dubbi e pareri contrastanti all’interno della giuria perché con quel 15% di altro uvaggio ammesso, in qualche caso, ha regalato ai vini profumi intensi ma non tipici.
In alcuni casi ci siamo domandati dov’era quella tipicità maremmana che ricercavamo nel bicchiere.
Una valutazione difficile che ha premiato chi ha riempito il naso di profumi (anche se non tipici) ma è giusto porsi la domanda su tale tipicità.


Se una parte di giuria del Vermentino Challenge 2018 ricercava la tipicità da manuale, l’altra andava alla ricerca della tipicità della Maremma.
Terra assolata, la Maremma toscana dona profumi più intensi, mineralità diverse; insieme ai sentori agrumati, alle note floreali tipiche del Vermentino forti note di macchia mediterranea, di salvia e frutta esotica sono emerse da più di un bicchiere.

Punteggio medio 82,60 con solo 6 vini con 86 punti e 86.89/100 il vincitore: Il Lepido del Podere Poggio Bestiale. Un vermentino (IGT) molto profumato dove il Sauvignon entrava prepotente ma che, pur allontanandosi la più reale tipicità, gli ha permesso di vincere la competizione.
Le tenute che hanno partecipato Morisfarm, Fertuna, Bambagioni Nudo, Val di Toro, Val delle Rose, Paolo Bruni, Massi Mandorlaia, Serraiola, Il Casalone, Monterozzino, San Felo, Vignaioli, Fattoria Magliano, Terre Etruria, Cacciagrande, Mantellassi, Poggio Bestiale.

Il Vermentino Challenge 2018, con il patrocinio del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, organizzato con grande impegno da Roberto Veltroni di Borgo Magliano Resort e Riccardo Pecchioli Direttore della Fattoria Mantellassi di alcune delle aziende partecipanti, è comunque una manifestazione che vuol diffondere la conoscenza di questo bianco di Maremma.

Roberta Capanni

About The Author

Vicedirettore

Related posts