Curiosità

Un Master universitario per vendere vini all’estero

Alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa scadono il 15 ottobre 2015 le iscrizioni al primo Master con il titolo “Vini italiani e mercati mondiali”, realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier, l’Università di Pisa e l’Università per Stranieri di Siena.

La Scuola Superiore Sant’Anna è un istituto universitarioLOGO SSS ANNA PISA pubblico a statuto speciale, che opera nel campo delle scienze applicate: Scienze economiche e manageriali, Scienze Giuridiche, Scienze Politiche, Scienze agrarie e biotecnologie vegetali, Scienze Mediche e Ingegneria Industriale e dell’Informazione.
Il Master è diretto a laureati di I livello, o titolo equipollente, in Viticoltura ed enologia, in discipline economiche e in Marketing o a laureati di I o II livello in altre discipline attinenti al profilo professionale da formare.

Con questa proposta formativa, si vorrebbero a creare dei nuovi professionisti della comunicazione, concentrati esclusivamente a promuovere il vino italiano sul mercato internazionale, possedendo un bagaglio di conoscenze non solo sui valori delle varietà identitarie dei vini italiani, ma anche necessariamente sulle oscillazioni delle logiche commerciali dei mercati mondiali, per riuscire a vendere il prodotto.
Una sorta di ambasciatore del vino italiano con una specifica formazione strategica.

Le lezioni, raggruppate in tre moduli, del corso biennale Master iniziano il 12 novembre 2015 e termineranno in gennaio 2017, per 400 ore di formazione in aula e 450 di stage, e per un numero massimo di 30 partecipanti.

Tuttavia, è possibile partecipare al Master anche iscrivendosi a singoli moduli (massimo due) o in qualità di uditori. La quota di iscrizione varia a seconda del modulo scelto, e sono previste riduzioni per coloro già in possesso del diploma di sommelier AIS e per gli uditori.

Maggiori info su: www.sssup.it.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button