Info & Viaggi

Un grande successo la sesta edizione di Terre di Toscana

Si è chiusa con successo la sesta edizione della manifestazione Terre di Toscana, due giornate interamente dedicate ai vini toscani, che si è svolta presso il prestigioso Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore (Lu). Un boom vero e proprio, con tremila visitatori, la metà costituita da operatori professionali, che hanno avuto modo di degustare dai banchi d’assaggio dei 130 produttori, oltre 600 vini e anche prodotti gastronomici di nicchia sempre toscani.

Anche noi di Egnew eravamo presenti e tra i vari vini che abbiamo avuto modo di assaggiare, ecco quelli più interessanti:il Bolgheri Sassicaia 2009 (80% cabernet e 20% cabernet franc) 18 mesi in barrique classica, ad aprile uscirà l’annata 2010, e il Guidalberto 2010 (40% cabernet, 40% merlot, 20% sauvignon) 12 mesi in barrique della Tenuta San Guido di Bolgheri (Li); il Palistorti di Valgiano bianco 2011 e il Palistorti di Valgiano rosso 2010, prodotti da un blend di uve (vermentino, trebbiano, malvasia, chardonnay, sangiovese e merlot) procedimento tipico della lucchesia, infatti la Tenuta di Valgiano si trova proprio in questa zona. Sempre del territorio abbiamo provato lo spumante brut rosé Particolare, metodo charmat (50% sangiovese e 50% sirah) della Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lu). Poi abbiamo conosciuto Fabio Giachi proprietario insieme alla sorella Francesca dell’azienda agricola Solatione, una piccola realtà che produce circa 10.000 bottiglie all’anno e di cui noi abbiamo assaggiato il Rossombroso 2009 ottenuto da uve merlot in purezza, il Chianti Classico 2008 (85% sangiovese, 10% merlot e 5% canaiolo) e il Chianti Classico Superiore (50% sangiovese e 50% merlot). Abbiamo proseguito i nostri assaggi con il Cepparello 2009, punta di diamante dell’azienda Isole e Olena di Barberino Val d’Elsa (Fi), prodotto con le migliori uve di sangiovese 100% e con il loro Vin santo di Chianti Classico 2004; le Pergole Torte 2010 della cantina Montervertine di Radda in Chianti (Si), di uve 100% sangiovese delle vigne più vecchie ed abbiamo concluso con i v ini della Cosimo Maria Masini di San Miniato (Pi) che hanno la peculiarità di portare i nomi del proprietario, della moglie e dei loro figli.

 

Abbiamo anche provato alcune chicche gastronomiche come i formaggi biologici e l’olio della Fattoria con agriturismo Lischeto di Volterra (Pi), i formaggi di pura pecora della Fattoria Corzano e Paterno di San Casciano Val di Pesa (Fi), il prosciutto Penitente con un piacevole retrogusto di castagna che lo rende molto particolare, il salame e la soppressata della macelleria Masoni di Lido di Camaiore e i cantucci alla mandorla, al passito e sale marino, con fichi e noci e cioccolato e lampone di Sfizio di Montelupo Fiorentino (Fi). Decisamente un risultato da sogno per il team Acquabona (periodico online di enogastronomia) promotore e organizzatore della kermesse, che si è ritenuto pienamente soddisfatto della partecipazione di così tante persone interessate ma soprattutto preparate, e anche della collaborazione dei sommelier della delegazione Fisar Versilia e dei docenti e degli allievi della Istituto Alberghier0 Marconi di Viareggio (Lu).

Isabella Radaelli

i.radaelli@egnews.it

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button