È umbro il migliore olio extra vergine nazionale

È umbro il migliore olio extra vergine nazionale

Print Friendly, PDF & Email

Si è conclusa la XXIV edizione dell’«Ercole Olivario», il prestigioso concorso nazionale dedicato alle eccellenze olivicole, indetto dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con le associazioni dei produttori olivicoli, per la valorizzazione dell’olio di qualità italiano.

Il simbolo del concorso è una rielaborazione grafica del Tempio dedicato al mitico Ercole Olivario, patrono del mondo agricolo, posto nel Foro Boario a Roma, monumento costruito nel I secolo avanti Cristo erroneamente detto Tempio di Vesta, oggi identificato con il suo vero nome grazie alle documentazioni archeologiche.

La fase finale della competizione si è svolta a Perugia sabato 19 marzo 2016. Sono state 249 le etichette partecipanti al concorso, in rappresentanza di 17 regioni, con Lazio, Umbria e Sardegna in cima alle adesioni, rispettivamente con 47, 40 e 26 etichette. Seguite in lista da Puglia e Sicilia (24), Calabria e Abruzzo (19), Toscana (17), Campania (10), Liguria (6), Marche (4), Molise e Lombardia (3), Veneto, Basilicata ed Emilia-Romagna (2), Trentino (1).
Le Commissioni Regionali di degustazione, costituite presso ciascun ente camerale e composte da iscritti nell’elenco nazionale di tecnici ed esperti di olio di oliva extravergine e vergine, ne hanno selezionato 6, rappresentative per le 2 categorie, per ciascuna delle tipologie fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso, Dop e non.

La giuria nazionale costituita da 16 degustatori DEGUSTAZIONE OLIOha decretato migliori per la Categoria Olio Dop Fruttato leggero l’Olio extravergine Dop Terre di Siena dell’Azienda Agricola Buoni o del Buono Maria Pia di Cetona, Siena, con al secondo posto l’Olio extravergine Dop Umbria Colli Assisi Spoleto dell’Azienda Agraria Marfuga di Campello sul Clitunno, Perugia.
Per la Categoria Olio Dop Fruttato medio, al secondo posto dopo l’azienda Colline Pontine dell’Azienda Agricola Biologica Orsini di Priverno, Latina, si è piazzata l’Azienda Eugenio Ranchino di Orvieto, Terni.
Anche per la Categoria Fruttato Medio, non Dop, si è aggiudicato il 1° posto l’Olio extravergine dell’Azienda agraria Viola di Sant’Eraclio di Foligno, Perugia.

L’Azienda Viola, diretta dal giovane imprenditore Marco Viola, ha ricevuto il massimo riconoscimento nazionale per l’Olio Extra Vergine di Oliva Biologico, denominato ‘Costa del Riparo’. L’Azienda Viola si è già aggiudicata negli ultimi 15 anni, ben tre primi premi e quattro secondi al Concorso Ercole Olivario.

Maura Sacher

About The Author

Related posts