Notizie Italiane

TriestEspresso Expo decima edizione con intenso programma

Ritorna TriestEspresso Expo 2022 con un intenso e ricco programma, edizione della ripartenza della fiera biennale del caffè, dopo la sospensione dell’appuntamento 2020 a causa delle misure anti coronavirus.

TriestEspresso Expo, vent’anni di storia del Salone internazionale dell’espresso italiano, si svolgerà da giovedì 27 a sabato 29 ottobre 2022, orario continuato dalle h 10 alle 18, nel centro espositivo di Trieste Convention Center (Tcc) situato al Porto Vecchio di Trieste, con unico accesso da Viale Miramare. Convegno inaugurale alle ore 10:30 del 27 ottobre alla Hall 27, Sala B del Tcc.

Per accogliere tutti gli espositori e accontentare le richieste dei visitatori interessati al settore, è stata realizzata una tensostruttura da 2.600 mq esterna al Trieste Convention Center (Tcc) che con i suoi 8 mila metri quadrati non poteva contenerli tutti.

 

La manifestazione, organizzata dalla Camera di Commercio Venezia Giulia attraverso Aries, dal Comune di Trieste, dal ‘Convention and Visitor Bureau’, ha la stretta collaborazione dell’Associazione Caffè Trieste, una realtà che nasce a Trieste nel 1891 come “Associazione degli interessati nel commercio del caffè” e da 132 anni lavora sul territorio con 50 imprese e un migliaio di posti di lavoro.

Anche l’Università del Caffè di illycaffè collabora a TriestEspresso 2022 disponendo dei training mirati e appuntamenti formativi inseriti nel Programma delle tre giornate.

Gli espositori provengono da Italia, Tanzania, Spagna, Slovenia, Germania, Malta, Etiopia, Corea del Sud, Grecia, Belgio, Svizzera, Turchia e Brasile, per complessivi 160 stand distribuiti tra l’interno del Tcc e nelle tensostrutture esterne.

Arrivano, invece, da ben 42 Paesi i visitatori già pre-iscritti all’evento, a dimostrazione del grande interesse mondiale verso tutti gli aspetti dell’economia del caffè.

Trieste capitale del Caffè non è solo un marchio registrato ma una realtà dove l’industria del caffè vale 291 milioni di euro con un fatturato (dall’importazione dei chicchi alla tazzina) rappresenta il 12% dell’intera filiera nazionale, e la movimentazione in Porto di chicchi è di 115mila tonnellate all’anno.

Il Brasile e i suoi stretti legami con l’Italia

Di rilievo, la partecipazione del Brasile che per la prima volta partecipa a TriestEspresso con la propria Ambasciata (Hall 29- Stand 01) e si presenterà il 27 ottobre dalle ore 14.30 presso la Sala A Hall 27 riservata al Museo del Caffè di Santos.
Questo spazio espositivo è, infatti, dedicato alla promozione dei diversi tipi di caffè brasiliani e alla divulgazione di informazioni sulla loro produzione “made in Brazil”, che gode il maggior numero d’indicazioni geografiche registrate presso l’Istituto Nazionale della Proprietà Industriale (INPI).

Agli aspetti storico-culturali legati è agganciata la Mostra “Viaggio nella terra del caffè“, del Muço del Caffè di Santos, dedicata al rapporto tra Brasile e Italia, in un viaggio tra passato e presente che non solo intende mostrare la passione per il caffè dei due popoli ma anche per far conoscere ai visitatori il percorso affrontato dagli immigrati italiani dal loro sbarco in terra del Brasile.
Nel programma anche l’Accordo di Partenariato tra i Musei del Caffè rispettivamente di Trieste e della gemellata città di Santos che si firmerà il 26 ottobre 2022, alle ore 16, presso la Camera di Commercio.

 

A TriestEspresso Expo anche la sfida del caffè a leva

Torna il “Leva contest”, la gara per il maggior numero e la maggior qualità di espressi estratti in un’ora con la macchina a leva ‘La San Marco’, organizzata dai Maestri del Caffè, un’associazione napoletana che si adopera per la diffusione della cultura del caffè in Italia e nel Mondo.
Si tratta di due distinte gare tra baristi professionisti: la gara di velocità impone ai partecipanti (due per squadra) di presentare il maggior numero di tazzine di caffè espresso complete di piattino e cucchiaino, senza sbavature, dotate di uno strato di crema sufficiente e dal giusto volume in tazza.

La gara di qualità impegna invece un barista per volta che, data una miscela di caffè uguale per tutti, deve trovare la giusta granulometria, scegliere una ricetta per poi servire 6 espressi senza difetti alla giuria, il tutto in 15 minuti.


In premio ai vincitori una macchina professionale per l’espresso a leva aerografata per l’occasione da un’artista.

 

 

Tantissimi altri eventi programmati tra le molte le degustazioni guidate a cura di varie aziende presenti in fiera e seminari dedicati alle imprese. Per il Programma completo vedi qui.

Tra gli appuntamenti sono da segnalare anche le degustazioni negli stand delle aziende presenti alla fiera tra le recensite e premiate nella guida “Il Camaleonte, la prima guida dei caffè e delle torrefazioni d’Italia”.

“Il Camaleonte” la guida dei caffè italiani

“Il Camaleonte” è la prima guida dei caffè e delle torrefazioni d’Italia, curata da Andrej Godina e Mauro Illiano che racchiude oltre un centinaio di realtà italiane, edita da Mondadori, disponibile anche in versione app, sia per iOS che per Android, scaricabile dal sito.

Durante i tre giorni della fiera TriestEspresso Expo i curatori della Guida organizzeranno degustazioni di caffè estratti secondo i metodi espresso, filtro, moka e mono porzionato, fornendo nel contempo le caratteristiche del profilo sensoriale di ogni caffè.
L’obiettivo è evidenziare la cultura professionale del caffè, che non si limita alla percezione sensoriale ma deve estendersi alla conoscenza delle tipologie di caffè rispondenti a diverse specie botaniche, ai metodi di lavorazione, agli stili di tostatura e quant’altro.

Per tutte le informazioni si invia al sito di Triestespresso.

Maura Sacher

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button