Il  Soave Versus torna a Verona

Il Soave Versus torna a Verona

Print Friendly, PDF & Email
Sarà l’enoturismo il tema che aprirà il Soave Versus sabato 31 agosto alle ore 17 e che darà il via ai tre giorni di festa. Protagonisti del dibattito condotto da Federico Quaranta, saranno Roberta Garibaldi, autrice del Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano, Clelia Puzzo, del segretariato FAO, Filippo Magnani, creatore di Fufluns, agenzia specializzata in turismo enogastronomico, Simona Rossotti, direttrice GAL Baldo – Lessinia, Riccardo Borghero di Great Wine Capitals della Camera di Commercio di Verona, Ruggiera Sarcina, della Camera di Commercio del Canada e Simone Visentini, dell’Associazione ristoranti Tipici di Verona.
La serata di sabato proseguirà poi con l’apertura dei banchi di assaggio, con oltre 40 produttori e con degustazioni e show cooking, con le motociclette del Vespa Club Verona, e la presentazione dell’Aida Storica del 1913.
Domenica 1 settembre il focus del Soave Versus sarà sugli abbinamenti con interessanti prelibatezze gastronomiche. Un viaggio tra i Crù del Soave tra ostriche e carne, insieme a Francesca Negri ed Enrico Croatti (chef 2 stelle Michelin) e il macellaio Massimo Santacà. A chiudere la serata, le sensazioni inaspettate del Gorgonzola DOP degustate in abbinamento con il Recioto di Soave DOCG.
Lunedì 2 settembre vedrà la consueta sfida tra i sommelier Ais per decretare il «Miglio Sommelier del Soave». Mattatore della serata, Alessandro Scorsone che, insieme ai Ristoranti Tipici di Verona, guiderà gli appassionati tra le tradizioni culinarie veronesi e il vino Soave.
«Soave Versus è sempre stato un momento in cui le aziende prima del momento più importante dell’anno, quello della vendemmia, incontrano i propri clienti in uno dei luoghi più rappresentativi della città di Verona – racconta il direttore del Consorzio Aldo Lorenzoni – quest’anno abbiamo un motivo in più per riunirci con tutti i produttori e chi ci segue da tanti anni. Il riconoscimento FAO ci ha portato davanti a nuove sfide anche in chiave di accoglienza enoturistica e il territorio è pronto ad affrontarle»
Tutte le informazioni ed il programma qui.

About The Author

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Related posts