I SenzaStelle by Luoghi del gustoIn evidenza

Ti dirò…. a Torino

Non è dato sapere se il nome di questo piccolo ristorante nel cuore di Torino vuole ricordare una vecchia canzone di Tony Dallara. In ogni caso Ti dirò vuole far parlare di sé.

A metà strada tra il Po e la centralissima via Roma la storica cremeria Cavour, per i torinesi il luogo dove si gustava il miglior cioccolato al gianduja, ormai chiusa da anni si è trasformata in un grazioso ristorante con una trentina di posti, aperto tutti i giorni della settimana tranne il lunedi. Ambiente gradevole, pulito e luminoso, ricco di particolari architettonici e dettagli di design. Un menu che strizza l’occhio ai sapori della Campania con qualche incursione in quelli calabro-lucani e piemontesi, tutti preparati con ingredienti di stagione da Mehdi El Omari, giovanissimo chef di origini marocchine. Le sue proposte, che spaziano dalla terra al mare, sono ben strutturate con richiami e contaminazioni non invasive di altre cucine. Sorridente, piacevole conversatore, con una esperienza interessante tra cui il ristorante Alfredo Gran San Bernardo di Milano, ama raccontare i rapporti di fiducia con i fornitori, la cura nello scegliere la materia prima, la sua voglia di sperimentare. Con l’estate un nuovo menu tutto da provare.

Alcuni interessanti prodotti utilizzati in cucina sono anche in vendita: formaggi di Casa Madaio di Eboli; le conserve di Maida, tra cui le Pachetelle di pomodoro giallo, assaggiate negli spaghetti cozze e vongole su purea di broccolo all’acciuga e bottarga ed ancora il liquore al finocchietto selvatico di Nonna Anna e le specialità della Riviera dei Cedri.

Lo chef sarà tra i protagonisti lunedi 15 maggio presso l’AC Hotels Marriott by Lingotto di Torino ad una cena fotografica a sostegno del progetto R-Women essere donne in un mondo complesso.

Piera Genta

Ristorante Ti dirò Via Cavour 12/b Torino 011/530357 www.ristorantetidirotorino.it

Prezzo: dai 12 ai 22 euro

 

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco.
Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746

Articoli correlati

Back to top button