Agenda

Terre di Toscana dal 4 al 6 marzo 2017

Terre di Toscana 2017 è l’evento che prenderà il via sabato 4 marzo all’Hotel Versilia sul Lungomare di Lido di Camaiore. La decima edizione di questa manifestazione che esplora il grande panorama dei vini toscani accoglie 600 etichette tra le più prestigiose oltre a spaziare in una selezione sempre curatissima, di specialità gastronomiche.

Tre giorni, dal 4 al 6 marzo, un giorno in più rispetto alle edizioni precedenti, che permetteranno ai tanti appassionati di avvicinarsi al mondo del vino più prestigioso, di degustare i vini dei 130 produttori presenti e dialogare con loro.
L’evento Terre di Toscana , organizzato da “L’acquabona”, si preannuncia come un’edizione di ampio respiro per i vini toscani che stanno sempre di più alzando la loro qualità.
Da ricordare che il Consorzio Vino Chianti ha anticipato la diminuzione di quantità per spingere all’impianti di nuovi vigneti a favore della qualità che, anche se già alta, tende ad un continuo miglioramento.E questo è solo un esempio dell’ampio panorama toscano dove si punta sempre di più all’eccellenza.

logo-terre-di-toscana-web

 

Un’ edizione di Terre di Toscana che fa spazio anche ai grandi cuochi e allo champagne con un angolo dedicato nel segno  di una ristorazione di alto livello. Il programma dettagliato su www.terreditoscana.info.
Annunciato anche l’evento Terre d’Italia che si svolgerà nella stessa sede il 21 e 22 maggio 2017 di cui a breve ci saranno tutti i dettagli. www.vinidautore.info

Intanto è interessante notare i grandi nomi presenti all’evento del prossimo fine settimana:
Amerighi Stefano, Argentiera, Argiano, Badia a Coltibuono, Banfi, Baracchi Winery, Barone Ricasoli, Beconcini Pietro Agricola, Bertani Domains, Bibbiano, Boscarelli, Brancaia, Caiarossa, Antonio Camillo, Campo alla Sughera, Canalicchio di Sopra, Caparsa, Capezzana, Casavyc, Castell’in Villa, Castello di Ama, Castello di Fonterutoli, Castello di Monsanto, Castello di Potentino, Castello di Ripa d’Orcia, Castello di Volpaia, Famiglia Cecchi, Cesani, Chiappini, Cigliano, Col di Bacche, ColleMassari, Colle Santa Mustiola, Contucci, Corzano e Paterno, Dionisio Fabrizio, Duemani, Fattoi, Fattoria Ambra, Fattoria di Magliano, Fattoria La Massa, Fattoria Kappa, Fattoria Le Pupille, Fattoria Montellori, Fattoria Selvapiana, Fèlsina, Fontodi, Fornacelle, Fortulla, Giardini Ripadiversilia, Grattamacco, I Balzini, I Luoghi, Il Borghetto, Il Conventino, Il Marroneto, Il Rio, Isole e Olena, Istine, L’Erta di Radda, La Cerbaiola – Salvioni, La Fralluca, La Gerla, Le Chiuse, Le Cinciole, Le Macchiole, Le Ragnaie, Lisini, Macchion dei Lupi, Marcampo, Montepepe, Monteraponi, Montevertine, Orma, Poggio al Lupo,Tenuta Sette Ponti, Panizzi, Petra, Petrolo, Piaggia, Pietroso, Pieve de’ Pitti, Pieve Santo Stefano, Podere Bellosguardo, Podere Fedespina, Podere Fortuna, Podere Il Carnasciale, Podere Ristella, Podere Salicutti, Podere San Giacomo, Podere San Luigi, Podere Sapaio, Poggerino, Poggio al Sole, Poggio al Tesoro, Poggio di Sotto, Poggio San Polo, Quercia al Poggio, Riecine, Rocca delle Macìe, Rocca di Castagnoli-Tenuta di Capraia, Roccapesta, Rubbia al Colle, Ruffino, Salcheto, San Gervasio, San Giusto a Rentennano, Sanlorenzo, Sant’Agnese, Sator, Michele Satta, Sesti, Solaria-Patrizia Cencioni, Solatione, Tenuta Col d’Orcia, Tenuta degli Dei, Tenuta del Buonamico, Tenuta Le Potazzine, Tenuta di Sesta, Tenuta di Trinoro, Tenuta Lenzini, Tenuta Monteti, Tenuta Pietramora di Colle Fagiano, Tenuta San Guido, Tenute del Cerro, Terenzi, Terenzuola, Terre del Marchesato, Vecchie Terre di Montefìli, Villa Calcinaia, Villa Patrizia, Villa Vignamaggio.

 

Roberta Capanni


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Giornalista pubblicista, diploma di sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Back to top button