Tenute Rosselli, alla scoperta di un’azienda attraverso le sue etichette

Tenute Rosselli, alla scoperta di un’azienda attraverso le sue etichette

Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 19  dicembre il Kantuccio, l’osteria gourmet affacciata sul porticciolo di Santa Flavia,  si aprirà al pubblico di enoappassionati e stampa di settore per presentare il progetto della cantina.

 

Una serata dedicata a degustare le etichette della cantina Tenute Rosselli, abbinate ad alcune tipicità del ristorantino di proprietà  dell’azienda, il 19 dicembre sul porticciolo di Santa Flavia.

 

La cantina Tenute Rosselli nasce nel 2013 come azienda agricola specializzata nella produzione di finissimo olio extravergine di oliva.  La passione per i frutti della terra, unita a quella per la cucina di Gregorio Rosselli, giovane imprenditore, lo ha condotto ad accrescere l’attività agricola e a orientarla verso la produzione di vini di qualità.

 

Oggi l’azienda presenta due linee di vini che commemorano il passato (il sisma del 1968 della Valle del Belìce) e guardano al futuro.

 

La linea 6punto4, infatti, trae il proprio nome dalla magnitudo del terremoto del ’68 ed è costituita da un bianco Catarratto e un rosso Merlot, che rappresentano, quindi, un inno alla vita.

 

La seconda linea è concettualmente legata alla prima e ne rappresenta l’evoluzione e la rigenerazione, ispirata al concetto di movimento.

 

Questo continuo divenire costituisce il concept che ispira le altre cinque etichette, quattro bianchi, da Inzolia, Grillo, Chardonnay e Viogner e un rosso da Nero d’Avola, ciascuno dei quali dalla grande personalità e struttura, fortemente identitari come la terra e il sole che hanno fatto maturare le uve da cui provengono.

 

Le etichette di Tenute Rosselli il 19 dicembre saranno in abbinamento ad un menu degustazione appositamente creato presso il ristorante il Kantuccio a Porticello.

 

 

About The Author

Related posts