Rubriche

Tartufo a Forcoli. Si festeggiano i 30anni.

È iniziata la stagione del tartufo in Toscana. Il “diamante” delle nostre colline, come lo ha definito Eugenio Giani , Presidente del Consiglio Regionale della Toscana presentando una delle più accreditare Mostre mercato presenti in Toscana. È Forcoli frazione del comune di Palaia ad ospitare per il trentesimo anno consecutivo  La Mostra Mercato del tartufo e del Fungo porcino dal 7 al 9 ottobre 2016.

tartufo su patata

Questa parte di Toscana, tra Pisa e Firenze è forse una delle più belle, comunque quella un po’ nascosta ma dove si celano molti dei paesaggi da cartolina che sono ormai parte nell’immaginario da cartolina che molti stranieri hanno della Toscana.  Ma in queste colline dove le colline si alternano a boschi e corsi d’acqua, il fungo ipogeo cresce  e prospera.

Cristiano Savini, nuova generazione di un’azienda  che ha contribuito a far conoscere Forcoli e tutto il territorio anche oltre oceano ( della Savini Tartufi la Truffle Experience e la nascita del Museo del Tartufo) ha parlato  di “tartufo  a 360°” partendo dal bianco,  presente sulle colline di Palaia che deve essere l’ambasciatore di tutte le altre tipologie come  il tartufo nero si trova sulle colline di Firenze, il bianchetto sul litorale, l’uncinato nel Mugello.

La stagione 2016 al momento, con luglio e agosto con poche precipitazioni, ha un po’ ridotto la produzione del bianco  ma “il tartufo ci ha abituato”  dichiara sempre  Savini e le prossime precipitazioni ci fanno ben sperare.

A lui abbiamo chiesto anche della tracciabilità e dell’arrivo sul mercato italiano di tanti tartufi soprattutto dall’Est. Un argomento su cui la Regione Toscana punta molto. “Su questo stiamo lavorando –  ha detto Savini – anche a Roma per trovare una via d’ uscita alla difficoltà di tracciabilità del tartufo. In un’ epoca dove si traccia tutto dobbiamo tracciare anche il tartufo. I controlli ci sono ed è necessario che i tartufai per primi comprendano questa esigenza”.

tartufo come antipasto
tartufo come antipasto

Marco Gherardini, il giovane sindaco di Palaia, spinge sul binomio tartufo terreno sano sottolineando come il tartufo non nasca là dove non c’è salubrità del terreno. Ma a noi ha colpito anche la strategia organizzativa di questa Mostra Mercato creata da Fabio Galardi, che ha  raggiunto importanza ben oltre i confini locali pur mantenendo uno stretto legame con uno scopo assolutamente locale: il finanziamento annuale degli impianti sportivi. E qui torna il percorso virtuoso tra territorio sano, prodotti e salute.

La mostra Mercato

Sabato 8 e domenica 9 ottobre  Forcoli si animerà regalando, insieme al suo prezioso tartufo,  il meglio del territorio.  La novità di quest’anno i laboratori della Scuola Tesseri Atelier delle Arti  culinarie e un cooking show come finale del contest lanciato quest’anno.  Per chi invece desiderasse passare qualche giorno in più in zona il venerdì si svolgerà la cena di gala con un menù al tartufo ideato dallo chef Carlo Cioli, cena che seguirà alla cerimonia di consegna del premio “Tartufo d’oro 2016”. Per ama andare a cavallo “Due giorni sui sentieri del Grande Percorso naturalistico” (iscrizioni A.Donati 3398351546)

Roberta Capanni


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button