Notizie Italiane

Soddisfatti i Vignaioli Piemontesi

I 420 soci, 38 cantine cooperative con 6.082 famiglie di viticoltori e 382 aziende individuali, escono soddisfatti dall’assemblea che li ha visti radunati nella sede di Castagnito, Cuneo, per l’approvazione dei Bilanci.

Fatturato più che positivo e in largo incremento, nel 2014 è stato di 12,3 milioni di euro, cresciuto in due anni di oltre il 20% (era 10,2 milioni nel 2012). Ne sono stati spesi 2 milioni per un progetto promozionale in Paesi extra Ue in collaborazione con le cantine cooperative e le aziende associate.
Da anni la Vignaioli è leader anche nella vendita di vino sfuso: nel 2014 ha commercializzato 41 mila ettolitri per un valore di 7,9 milioni di euro (+7%).
Con i suoi associati rappresenta una produzione di 850.000 ettolitri, ovvero il 30% del vino piemontese.

La voglia di investire e l’impegno a garantire il reddito dei viticoltori del Piemonte sono il motore della Vignaioli Piemontesi, la più grande Associazione di viticoltori d’Italia.

«Abbiamo saputo capire e cogliere le opportunità del cambiamento in atto in tutto il mondo, raccogliendo nuove sfide commerciali che ci consentono di perseguire il nostro primo obiettivo: non svilire i prezzi del vino e delle uve, garantendo così – ha detto il presidente CONSIGLIO_VIGNAIOLIGiulio Porzio – un adeguato reddito a chi continua a fare il viticoltore e a custodire colline e paesaggi vitivinicoli primi al mondo ad essere dichiarati Patrimonio dell’Umanità Unesco».

Anche con questo fine nasce “Nuovimondi”, un progetto ambizioso per commercializzare i vini in bottiglia della cooperazione piemontese all’estero, è nata così una linea di bottiglie che premia la filiera virtuosa del gruppo.

Altro obiettivo dell’associazione è aprire il circuito delle Enoteche Noi Vignaioli Piemontesi, che secondo il direttore Gigi Biestro, – attraverso una ventina di enoteche con questo marchio in Italia e all’estero, dove si venderanno solo vini e prodotti degli associati. Il format è già collaudato da anni a Castagnito con un’enoteca-vineria (700 etichette di vino, 160 grappe e distillati, 180 prodotti artigianali) e, dal 2013, con il punto vendita di Bricherasio.

La Vignaioli Piemontesi opera nel campo della promozione per valorizzare i vini a DOC del Piemonte, con una particolare attenzione a quelli meno conosciuti e a quelli che non hanno ancora raggiunto un adeguato posizionamento sul mercato malgrado l’elevata qualità.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button