Sagre arriva il burocrate e il buonsenso sparisce

Sagre arriva il burocrate e il buonsenso sparisce

Print Friendly, PDF & Email

L’ultima perla in materia di agroalimentare è la circolare del capo della polizia Gabrielli sulle sagre.

L’ Italia ha veramente una varietà ed un numero impressionante di feste, mercati, rievocazioni, appuntamenti e sagre per la maggior parte risalenti a secoli scorsi.

Riunendo tutte quelle delle altre nazioni del mondo forse non si arriva allo stesso numero.

E’ chiaro che sono necessarie regolamentazioni e molto buon senso ma non si possono imporre dall’alto, come al solito, misure che toccano dal vivo la vita delle persone.

Ho partecipato a moltissime di queste iniziative e ho visto i diversi comportamenti degli organizzatori. Una stretta è necessaria soprattutto per tutelare chi partecipa a questi eventi, sia per quanto concerne la sicurezza fisica che la salubrità dei prodotti in assaggio e vendita.

Non si può però essere troppo drastici magari senza conoscere a fondo le tantissime problematiche che compongono il complicato universo delle sagre.

Umberto Faedi

 

About The Author

Umberto Faedi

Vicedirettore

Related posts