Agenda

Sagra della Pecora, sesta edizione di una vera festa

Dal 14 al 16 luglio 2017, torna a Fabrica di Roma (Viterbo), la Sagra della Pecora, una festa per valorizzare la tipicità enogastronomica di un territorio, l’ovino per eccellenza, una delle risorse più radicate nella Tuscia, che ancora oggi conta un gran numero di allevatori.

La Festa scaturisce da un’idea si può dire “goliardica”, una sfida dopo una cena tra amici a casa del figlio di un pecoraio, proponendo per l’anno successivo un banchetto “open”: chi vuol venire venga. L’inaspettata affluenza ha acceso l’inventiva del gruppo di amici, creare per davvero un evento popolare, in piazza. L’amministrazione comunale, interessata alla valorizzazione del territorio e delle sue antiche tradizioni, ha subito patrocinato la Sagra, tanto che nel giro di pochi anni la festa gastronomica riservata ai menu di pecora si è trasformata in una macchina organizzativa complessa, presa in carico dal Comitato dei Festeggiamenti di San Matteo e Giustino.

La pecora protagonista delle tre giornate di festa è allevata in loco, le sue carni vengono lavorate e cucinate sul momento e proposte secondo le ricette della tradizione. I paesani stessi vengono coinvolti ai fornelli e ai bracieri, e centinaia di giovani volontari collaborano nel servizio.
Oltre alle tradizionali specialità che saranno servite ai tavoli, in un ricco e vario menù, durante le tre sere della manifestazione, in Piazza Madre Teresa di Calcutta (località Vallette, Piazza Mercato) dalle 19:30, a parte la previsione di servire 50 mila arrosticini (a svariati sapori), le novità di quest’anno sono le salsicce di pecora.
Il tutto a prezzi popolari.

Non c’è Sagra che non ci sia musica dal vivo, e nemmeno canti e balli mancheranno ogni serata della Sagra della pecora a Fabrica.

Per info e prenotazioni: 366/2656728
www.facebook.com/SagradellapecoraFabricadiRoma

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button