Agenda

Sacile al Cucchiaio con i grandi rossi

Dopo aver chiamato a raccolta i vini bianchi a giugno 2015, per la prima edizione di questa manifestazione chiamata “Sacile al Cucchiaio”, ora in versione autunnale è arrivato il turno dei grandi Rossi.

A Sacile, cittadina in provincia di Pordenone, nella cornice di Borgo San Gregorio, venerdì 23 ottobre 2015, dalle ore 20.00, torna “Sacile al Cucchiaio”, manifestazione fortemente voluta dal Comune di Sacile dopo il successo della prima edizione dedicata ai vini bianchi.
La nuova edizione si arricchisce della convenzione con ONAV, AIS e FISAR, le tre principali realtà di cultura enologica.

All’evento enogastronomico autunnale partecipano 40 selezioni di vini rossi, rappresentanti perlopiù della produzione vitivinicola del nord-est Italia, in gran parte dei DOC Colli Orientali del Friuli, del Collio, ma anche delle Venezie quali Refosco dal peduncolo rosso, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Schioppettino, vini universalmente noti e altri conosciuti da una certa nicchia di esperti, come gli uvaggi “Vespa” Venezia Giulia IGT della cantina Bastianich, nei pressi di Cividale del Friuli, il “Soffumbergo” della cantina Comelli, che prende il nome della località in Comune di Faedis (UD), il Tazzelenghe, altro vitigno autoctono friulano, a bacca rossa, originario della zona collinare di Buttrio (UD), o il pregiato Pignolo dei Vignaioli Specogna, vino rosso che ha le sue origini esclusive sulle colline di Rosazzo.
A Sacile al Cucchiaio vi si troveranno pure vini rossi toscani, del Chianti e delle Langhe.

Con 25 euro (informazioni e prenotazioni: www.sacilealcucchiaio.it), alla kermesse si potranno gustare gli abbinamenti gastronomici con gnocchi di zucca, risotto del bosco, pasta e fagioli, gulasch di manzo, e prodotti locali salati e dolci.

Nel percorso sensoriale è incluso anche il Chinomoro delle Tenute Tomasella, vino liquoroso, ideale per i dessert più golosi, e non mancherà la grappa del Mastro distillatore Roberto Castagner, di Vazzola in provincia di Treviso, con l’ultima novità di produzione, un distillato creato appositamente per la composizione dei cocktail.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button