Scaffale

Reinstaurant un manuale pratico per ripensare la nuova ristorazione

Giunge al momento giusto in questi giorni “Reinstaurant”, un “decalogo pratico di sopravvivenza e rifondazione della nuova ristorazione italiana”, come recita il sottotitolo.

Nell’intento dell’autore Luca Farinotti, sarebbe un manuale per ripensare la nuova ristorazione italiana e trasformare la crisi generata dal Covid19 in opportunità di rinascita.

«In tempo di pandemia, durante l’estenuante lockdown, si è dibattuto senza sosta sulla necessità di riaprire i ristoranti il prima possibile ma troppo timidamente si è discusso, invece, di come cambiare il modo di mangiare in questi stessi ristoranti». Lo scrive Luca Farinotti, scrittore e saggista italiano esperto con la passione per il cibo e la ristorazione di qualità trasmessagli dal padre Augusto, cuoco e oste, e con esperienza diretta, essendo egli stesso un imprenditore nel settore.

I suggerimenti di Farinotti toccano temi concreti: dalla scelta dei fornitori (non solo in cucina e in cantina, ma anche per tutte le utenze) alla riduzione degli sprechi come fonte di recupero del fatturato, dall’attenzione all’ecologia alla gestione dei conti, sino alla migliore conduzione dei rapporti con Agenzia delle Entrate, ASL, banche, consulenti del lavoro e commercialisti.
Solo così, secondo l’autore, il ristorante può tornare a essere quel luogo di cultura che pone al centro il patrimonio esperienziale del cliente e il suo benessere.

Dopo aver raccontato la figura del “Ristoratore Resistente” nel libro #mondoristorante (2018), l’autore torna a esplorare il mondo della ristorazione stilando una sorta di Manifesto in dieci punti per stimolare i professionisti del settore a ripensare quello che è molto più di un mestiere, è una vera e propria vocazione, con i clienti che sono, e devono restare, la prima risorsa di un ristorante.
«Il ristoratore deve considerare il cliente un investimento, non un consumatore da cui estrarre profitto». Solo così il ristoratore potrà trovare la propria identità, unica e originale, e raggiungere nuovi target di mercato liberi o generati da zero, al fine di realizzare un rilancio concreto e reale della propria attività.

Reinstaurant è dedicato a tutti coloro che hanno scelto il cibo come professione. Perché “La nuova ristorazione ha bisogno di pionieri, ma non di martiri”.

A tutti coloro che fino a domenica 26 luglio posteranno su social un commento con l’hashtag #reinstaurant l’editore invierà l’e-book in omaggio.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button