Curiosità

Recuperate le ricette dai diari di Santa Veronica

“Gioca coi fanti ma lascia stare i santi” è evidentemente un detto che non vale in fatto di culinaria.

Infatti, a Mercatello sul Metauro, in provincia di Pesaro e Urbino, qualcuno è andato a scartabellare tra le carte del Convento e ha scoperto oltre 50 ricette annotate negli appunti e nel diario di Santa Veronica, 22 mila pagine in trentaquattro anni di vita claustrale.
Non un’opera letteraria, bensì espressione della sua obbedienza all’obbligo del Vescovo a mettere per iscritto le sue esperienze mistiche, che si manifestavano fin da bambina.
Suor Veronica, al secolo Orsola Giuliani, Santa Veronica Giulianinata a Mercatello sul Metauro nel 1660, visse cinquant’anni nel monastero delle Clarisse di Città di Castello. Entratavi 17enne, vi morì nel 1727, dopo essere stata cuoca, infermiera, maestra delle novizie e badessa. Santificata nel 1839, la Chiesa cattolica la ricorda il 9 luglio, il giorno della sua morte.

La ricerca è partita un anno fa, dopo il primo evento cittadino dedicato alla mistica. Lo studio e trascrizione delle ricette sono stati seguiti dallo storico don Davide Tonti in collaborazione con l’enogastronomo Giuseppe Cristini, e oggi sperimentate dagli chef della città natale della Santa.

“Sono solo una parte dei tanti piatti che questa suora cuciniera ha trascritto nelle pagine del suo diario durante la clausura”, sottolinea Giusppe Cristini e continua “Con Don Davide continueremo ancora nello studio del diario per estrarre altri piatti. L’obiettivo è quello di raccogliere queste ricette legate alla cucina monastica in un libro, ma anche riproporle nei menù dei ristoranti di Mercatello sul Metauro. Certamente lasceremo spazio anche all’estro degli chef locali che, se lo vorranno, potranno rivisitarle”.

Dopo una settimana di celebrazioni diocesane in onore di Santa Veronica Giuliani e della Beata Margherita della Metola (1287-1320, beatificata nel 1609), entrambe nate nella medesima cittadina, sabato 27 giugno 2015, a partire dalle 20:30, nella piazza centrale di Mercatello sul Metauro, è in programma uno cooking show dedicato alla cucina povera dei monasteri con i piatti di Santa Veronica Giuliani.
Si tratta di una sfida tra due selezionati chef locali giudicati, mentre negli stand gastronomici si potranno degustare i piatti tipici sfornati.

Promotori dell’iniziativa, oltre alla Diocesi urbinate, il comune di Mercatello sul Metauro, Pro Loco, associazioni e confraternite locali e la Regione Marche.
Gran finale domenica 28 giugno, Santa Messa e in piazza festa dello sport con la partecipazione di due squadre di fioretto giovanile di Jesi e Pesaro, a cui parteciperanno anche dirigenti e campionesse del Club scherma di Jesi. La giornata dello sport è stata richiesta dalle autorità civili, religione e sportive di far diventare Santa Veronica Giuliana “patrona degli sportivi di scherma”.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button