Notizie Italiane

Prosciutto di Ragogna e cipolla rossa di Cavasso nell’elenco PAT

Il prosciutto di Ragogna e la cipolla rossa di Cavasso Nuovo sono le due ultime specialità friulane entrate a far parte della XXII edizione dei PAT, la lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali nazionali.

Lo ha annunciato l’Assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna, Stefano Zannier, alla pubblicazione in G.U. del decreto ministeriale che aggiorna l’elenco.

Secondo Zannier si tratta di un fatto importante per i prodotti locali, perché “ci sono tradizioni antiche che rischiavano di perdersi”.

L’elenco PAT, Prodotti Agroalimentari Tradizionali, viene aggiornata ed arricchita ogni anno dal Ministero delle Politiche Agricole su segnalazione delle Regioni, che ricevono dai produttori una richiesta motivata e documentata.

L’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali riunisce tutti quei prodotti «ottenuti con metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati nel tempo, omogenei per tutto il territorio interessato, secondo regole tradizionali, per un periodo non inferiore ai venticinque anni».

È suddiviso per Regioni e per la Regione Friuli Venezia Giulia la lista comprende 181 prodotti, più del doppio di quella del 2001 che ne contava 90.

Essi comprendono una varietà di specialità, tutte eccellenze uniche e specifiche del territorio: bevande alcoliche, distillati e liquori, carni fresche e preparate, condimenti, formaggi, prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati, paste fresche e prodotti della panetteria, biscotteria, pasticceria e confetteria prodotti della gastronomia, preparazione di pesci, molluschi, crostacei, prodotti di origine animale come il miele o i prodotti lattiero caseari (Fonte Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia).

Prosciutto di Ragogna

Il prosciutto di Ragogna è stato inserito su richiesta del prosciuttificio locale Fratelli Molinaro.
Il prosciutto nasce tra monte di Ragogna e il Tagliamento, tra le brezze del fiume mescolate all’aria balsamica del monte, in un clima ottimale per una stagionatura naturale che conferisce al prodotto il caratteristico colore rosato, un profumo delicato e sapore dolce.

Cipolla rossa di Cavasso Nuovo

La cipolla rossa di Cavasso Nuovo è stata inserita tra i PAT su istanza dell’Associazione Cipolla Rossa di Cavasso Nuovo.

È coltivabile solo su determinati terreni e con peculiari condizioni climatiche tipiche dell’ambiente pedemontano.
Le sue qualità organolettiche e il risaltante sapore dolce e delicato la rendono inconfondibile.

Maura Sacher

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button