Stile e Società

Pro Loco, Bega consigliere regionale Unpli all’attacco

"Il nuovo direttivo provinciale Unpli è stato eletto da un mese e mezzo e non si sa nulla in merito alle strategie future.

Credo che questa – afferma Valentino Bega consigliere regionale Unpli – sia una gestione politica. 

Gli altri due consiglieri regionali sono Vittorina Lodi della Pro Loco di San Carlo e Gabriele Pavani della Pro Loco di Ro mentre Barbara Bonazzi della Pro Loco di Mirabello è consigliere nazionale.

Il precedente presidente dell’Unpli provinciale Enzo Barboni (nell’incarico gli è subentrato il centese Matteo Malaguti ndr.)

E’ stato defenestrato con l’accusa di aver utilizzato la sua carica a in politici/partitici”.

Anche Bega che vanta un’esperienza ultra decennale nel settore  lamenta il fatto di essere stato accantonato.

“Do’ fastidio, questo è chiaro e chi dà fastidio viene messo all’angolo”. 

Bega sottolinea alcuni dei problemi delle Pro Loco ferraresi, “Esiste uno scollamento fra tutte le varie Pro Loco, il sistema è sagra-centrico ed alcune di queste manifestazioni con le tradizioni gastronomiche del nostro territorio non hanno nulla a che fare.

Sagre di qualità non lo sono certamente in termini di immagine.

Si parla di reti di Pro Loco ma nessuno credo sappia che cosa è una rete o un sistema che condivide una progettazione per valorizzare pezzi del territorio in quanto hanno una storia da condividere.

Con l’effetto pandemia – prosegue Bega che fino a qualche anno fa è stato responsabile a livello regionale della Strada dei Vini e dei Sapori – ci sono situazioni ingarbugliate.

Diverse Pro Loco non hanno nemmeno i soldi per poter pagare l’iscrizione all’Unpli.

Mi chiedo anche che cosa stia facendo il nuovo presidente provinciale rispetto ai Comuni che hanno come referente una o più Pro Loco.

Vedo una miopia politico organizzativa e questo rischia di essere un problema per le Pro Loco”.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco.
Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746

Articoli correlati

Guarda anche
Close
Back to top button