Premio Giulio Gambelli 2017

Premio Giulio Gambelli 2017

Print Friendly, PDF & Email

La consegna del riconoscimento quale miglior enologo “Gambelliano” under 35 si è svolta a Firenze durante la Chianti Classico Collection alla Stazione Leopolda di Firenze.

Il Premio Giulio Gambelli, giunto alla edizione, è stato istituito nel 2012 da ASET (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana) ed IGP (blog network “I Giovani Promettenti”) per premiare il giovane enologo under 35 il cui lavoro abbia saputo incarnare l’idea di vino portata avanti dal grande Maestro del Sangiovese: rispetto ed esaltazione delle tipicità di ogni singolo vitigno, delle caratteristiche del territorio e delle peculiarità dell’annata vendemmiale.

Per la quinta edizione sono stati premiati Diego Bonato e Luca Faccenda, operanti rispettivamente in Toscana e in Piemonte, i cui vini, tre presentati in assaggio da ognuno, tutti già in commercio, sono stati valutati attraverso una degustazione alla cieca – con sola segnalazione di tipologia, annata e varietà utilizzate – da una giuria formata da 10 giornalisti ASET ed IGP.

Ai vincitori oltre alla targa ricordo un assegno da 1500 euro, grazie al contributo del Consorzio Vino Chianti Classico e di alcune delle aziende di cui Giulio Gambelli è stato amico e consulente: Bibbiano, Collemassari-Poggio di sotto, Fattoria Rodano, Il Colle, Montevertine e Ormanni.

I vincitori delle scorse edizioni sono stati: 2013 Fabrizio Torchio (Grape – Gruppo Ricerche Avanzate Per l’Enologia- Alba); 2014 Gianluca Colombo (Az. Segni di Langa, Roddi (Cn) – Cordero Consulenze); 2015  Francesco Versio (Az. Bruno Giacosa, Neive – Cn); 2016 – Sebastian Nasello (Az. Podere Le Ripi, Montalcino – Si).

Andiamo a conoscere i vincitori:

DIEGO BONATO – Az. Tolaini (www.tolaini.it), Castelnuovo Berardenga (SI)

Classe 1982, è cresciuto tra i vigneti di famiglia nei Colli Euganei, nel padovano (Az. Agr. Reassi). Dopo la Laurea in Viticoltura ed Enologia presso l’Università di Padova nel 2004, inizia un percorso professionale che lo porta a diverse esperienze tra Veneto, Nuova Zelanda, Toscana e Australia. Nel 2008 il ritorno in Toscana presso la famiglia Tolaini, a Castelnuovo Berardenga, dove inizia occupandosi dei vigneti, poi di vigneti e cantina e via fino ad arrivare alla direzione generale dell’azienda.

 

LUCA FACCENDA – Az. Agr. Valfaccenda (www.valfaccenda.it), Canale (CN)

Diplomato alla Scuola Enologica di Alba nel 2002 e laureato ad inizio 2006 a Torino, dopo le prime esperienze durante gli studi presso la Matteo Correggia di Canale e quelle successive alla laurea in Nuova Zelanda (Sacred Hill e Pegasus Bay) e a Barolo (Az. Agr. G.D. Vajra), a partire da novembre 2006 è nello studio Cordero Consulenze di Priocca (CN) a fianco dell’enologo Cordero Gianfranco e degli altri collaboratori. Contestualmente a questa attività di consulenza, svolta principalmente sul territorio piemontese ma anche in Calabria, Sicilia, Veneto, Liguria e Lombardia, a partire dal 2010 ha ripreso alcuni piccoli vigneti di proprietà e, insieme alla moglie Carolina, ha aperto a Canale l’Az. Agr. Valfaccenda.

About The Author

Related posts