Stile e Società

Panificatori e Carlino per la valorizzazione dei prodotti artigianali

L’ Associazione dei Panificatori di Bologna e Provincia e lo storico quotidiano della città  propongono insieme “Pane e Carlino” dal 21 Ottobre al 17 Novembre.

L’iniziativa e la collaborazione nasce alcuni anni fa con l’intento di valorizzare la qualità del pane artigianale e di altri prodotti da forno tipici del territorio Bolognese.

Sono attualmente più di ottanta i forni e le botteghe che partecipano e arriveranno a cento per l’inizio della iniziativa.

Le botteghe artigiane non propongono solo pane ai consumatori: pasta fresca e confezionata a marchio BDF – Bottega del Fornaio, crescente, raviole, paste, pasticcini, torta di riso o torta degli addobbi, certosini e panettoni in occasione del Natale, colombe per Pasqua.

Dal martedì alla domenica un coupon sarà inserito nel Carlino e presentandolo ad uno delle botteghe aderenti con una spesa minima di 5 euro si avrà diritto ad un pacco di pasta del peso di 500 grammi a marchio BDF.

Ogni negozio consegnerà un doblone per ogni coupon presentato e con 10 dobloni verrà regalata una sacca con tracolla che verrà distribuita l’8 Dicembre nel corso di un evento che si terrà nel portico della basilica di San Bartolomeo e Gaetano di fianco alle Due Torri in Strada Maggiore.

L’iniziativa è organizzata da ASCOM, Camera di Commercio, EmilBanca e in stretta collaborazione con Comune, Città Metropolitana e Regione Emilia-Romagna.

L’associazione delle Sfogline sostiene pienamente l’iniziativa con la pasta in omaggio che non si trova nella grande distribuzione.

Nei laboratori artigianali viene impastata la Farina Doppio Zero “Sfoglina” secondo la ricetta depositata alla Camera di Commercio e da anni, oltre alle ricette e agli impasti tradizionali, le sfogline impastano farine integrali e senza glutine.

Le diete demonizzano il consumo di pasta e la grande distribuzione nonché la globalizzazione peggiorano le produzioni e contaminano le abitudini alimentari. In commercio ci sono purtroppo molti prodotti non salubri e di incerta provenienza.

La valorizzazione del cibo di qualità prodotto con alimenti selezionati e sicuri è uno degli obiettivi dell’iniziativa assieme alla diffusione della conoscenza, della cultura e delle tradizioni della grande Cucina Petroniana. 

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button