Tribuna

Ottime iniziative dall’Emilia Romagna

"Legami di Vite" è un importante progetto di sviluppo verde e sostenibile nel comparto vitivinicolo presentato dall'Enoteca regionale dell'Emilia Romagna che ha sede nella Rocca di Dozza Imoles

“Legami di Vite” è un importante progetto di sviluppo verde e sostenibile nel comparto vitivinicolo presentato dall’Enoteca regionale dell’Emilia Romagna che ha sede nella Rocca di Dozza Imolese.

Il piano è stato presentato al Ministero dello Sviluppo Economico tramite Invitalia.

La Società Artemis di Cesena e lo Studio Salami di Lavezzola hanno fornito il supporto tecnico.

Sono previsti interventi per circa 120 milioni di euro dei quali 81 rivolti al versante ambientale.

L’obiettivo consiste nello sviluppare una filiera sostenibile e circolare mettendo a punto un protocollo ambientale.

Un nuovissimo modello virtuoso di aggregazione e integrazione con lo scopo di valorizzare al meglio l’immagine e la qualità dei vini regionali.

Gli interventi realizzati saranno molti e diversificati a cominciare dalle riduzioni dei gas con effetto serra e l’efficentamento energetico nei processi produttivi.

Altra importante azione sarà la trasformazione di 67.000 tonnellate di prodotti e sottoprodotti agricoli di origine vitivinicola in acido tartarico naturale e biocarburanti.

In parallelo saranno realizzati sistemi di depurazione delle acque reflue in uscita dagli stabilimenti e saranno potenziati quelli già in opera.

Miglioramento dei sistemi di condizionamento, imballaggio e stoccaggio dei prodotti e ampliamento della capacità produttiva sono gli altri traguardi da raggiungere.

Una quota consistente servirà per proiettare le aziende regionali verso una industria 4.0 con un alto grado di innovazione tecnologica.

Hanno aderito al progetto importanti realtà regionali in rappresentanza di 12.000 aziende agricole.

Queste imprese producono 470.000 tonnellate di uva lavorata in media ogni anno per un totale di 3.400.000 ettolitri di vino imbottigliato e il 61% della produzione emiliano romagnola.

Il momento è difficile e aumentano le persone che sono in difficoltà e chi si organizza per aiutarle.

L’amministrazione comunale di San Lazzaro di Savena e il primo cittadino Isabella Conti hanno attivato un servizio a disposizione delle famiglie disagiate.

L’Emporio Solidale Amalio ubicato in Via Emilia 297 tramite i suoi volontari porta a casa cibo e kit spesa ai cittadini con problemi finanziari.

L’Emporio Amalio è un luogo nel quale si svolgono incontri formativi e laboratori.

I volontari che lo frequentano mettono a disposizione il loro tempo per informare e aiutare le persone.

Chiamando il numero 0516228255 la spesa verrà recapitata a casa in base alla composizione del nucleo familiare.

Umberto Faedi


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button