Vini e Ristorazione

Lo chef di “Pompeo Magno”

Chef Vincenzo Del Sorbo, per ognuno c’è un faro, una fonte d’ispirazione, come nasce il tuo impegno dietro i fornelli? “Fin da piccolo ho avuto una forte passione per la cucina, ma ciò non è successo a caso.

Sono cresciuto in un grande casale del ’600, dove tutto rotava intorno ai profumi ed ai sapori, c’era il forno a legna, il focolare con le pentole di rame, intorno a me mani laboriose impastavano e tiravano gnocchi rigati con la forchetta, cucinavano il cappone ripieno nei giorni di festa e si faceva il vino schiacciando l’uva nei tini con i piedi.

Sicuramente è nata da lì la passione per la cucina, tra la magia dell’impasto che lievitava nella madia, il profumo unico del ragù che pippiava nel focolare e la meraviglia di vedere un ramo brullo che, in pochi mesi fiorisce e poi dona frutti succosi, gli stessi che diventavano genuine confetture.

Le mie emozioni sono esplose in un appassionante voglia di creare tra i fornelli, ispirandomi ai colori, ai profumi e ai sapori campani che ogni stagione alterna e ci regala, lasciandomi consigliare dai miei ricordi.
 
Da oltre dieci anni sono lo Chef del “Pompeo Magno” a Pompei, la clientela apprezza la tecnica e la costanza del mio lavoro, la passione mista a sana umiltà che metto nei miei piatti e che gustano ad ogni boccone”.
 
La sua ricetta: Orata su vellutata di porro e patate
 
Ingredienti per 4 persone:
2 orate da 500 g
300 g di patate
150 g di porro
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
 
 
Preparazione:
Squamare e sfilettare le orate, ottenuti i 4 filetti brasarli in una padella larga con l’olio extravergine di oliva.
Pulire le patate e i porri, tagliare tutto a fette sottili e cuocerle in una pentola alta con coperchio, unendo olio, acqua e sale q.b. per 30 minuti circa.   A cottura ultimata immergere il mixer e in pochi secondi si otterrà una vellutata.
Passare le orate al forno per 8 minuti.
Porre sul fondo del piatto la vellutata e sopra adagiare il  filetto di orata appena sfornato.
 
Angela Merolla


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button