Rubriche

L’ICQRF di Pisa ha scoperto un traffico di falso Sassicaia

Ideato da due milanesi, vendevano il Sassicaia che nulla aveva in comune con il vero Cru di Bolgheri, giustamente sono stati arrestati.

Complessivamente sono 11 le persone indagate per aver organizzato questa truffa volta al traffico internazionale di falso DOC Bolgheri Sassicaia.

Sono stati sequestrate 80.000 bottiglie e poi etichette, tappi, casse di legno utilizzabili per confezionare 1100 casse di Sassicaia 2015.

Il valore di mercato è di circa 2 milioni di euro.

Venivano contraffatte circa 700 casse al mese per un totale di 4200 bottiglie.

Diversi facoltosi clienti cinesi, coreani e russi avevano fatti ordini per migliaia di casse.

Il vino veniva acquistato in Sicilia e poi trasformato in annate del pregiato vino relativo ad annate dal 2010 al 2015.


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco.
Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button