Notizie Italiane

Libri da gustare nell’universo del cibo

Il 15 dicembre 2014, al Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino, sono stati proclamati i vincitori della XVIII edizione di “Libri da gustare 2014”, manifestazione dedicata all’editoria enogastronomica e di territorio.

Suddivisi nelle quattro categorie, sono stati premiati per la sezione Cultura del cibo “Padella story. Le mie cucine” di Andy Luotto, ed. Reverdito; per Cultura del vino e del bere “L’acino fuggente. Sulle strade del vino tra Monferrato Langhe e Roero” di Enrico Remmert e Luca Ragagnin, Laterza Editori; per Il cibo in letteratura “La cucina dell’anima. 99 ricette sapienziali” di Giuseppe Conte e Maria Rosa Teodori, editrice Ponte alle Grazie; e infine, per la sezione Prime pagine per bambini e ragazzi “Chiara pasticcera. 54 ricette da preparare senza l’aiuto degli adulti, senza utilizzare elettrodomestici, forno e fornelli” di Alessandro Corallo, Falzea editore.

La serata si è svolta nel ricordo di Claudia Ferraresi, fondatrice della Ca dj’Amis, ideatrice e promotrice del concorso, recentemente scomparsa, con un percorso attraverso i suoi quadri, le sue poesie, il suo amore per le Langhe. Personalità eclettica e versatile, Claudia Ferraresi è stata, infatti, pittrice e critico d’arte, oltre che imprenditrice agricola, ‘Donna del vino’ e testimonial pluripremiata, per oltre vent’anni, dell’enogastronomia piemontese.

FOTO CLAUDIA FERRARESI

La “gentildonna del Barolo” fin dal 1976 si è impegnata con viva passione nell’incentivare la cultura dell’enogastronomia anche nei suoi aspetti editoriali, come testimonia la creazione della prima “Biblioteca enogastronomica e di territorio” in Italia, inaugurata nel 2005 presso la sede della Ca’ dj’ Amis, nella sua casa-museo a La Morra (CN), e inserita nel Sistema bibliotecario regionale. La Biblioteca raccoglie circa 4.000 volumi,
tra libri rari, numerati, edizioni limitate, guide, pubblicazioni di enti e associazioni.

Il Premio letterario è parte di un progetto integrato per cui ogni anno i venti titoli dell’editoria nazionale gastronomica, selezionati da una commissione formata da giornalisti, librerie, biblioteche e gourmet, partecipano ad una gara dove anche il pubblico esprime le proprie preferenze. Dall’esordio ad oggi, sono stati coinvolti più di 400 autori e case editrici. La prima tappa si svolge a maggio, nell’ambito del Salone Internazionale del Libro di Torino, la seconda a giugno, al Salone del Libro Enogastronomico e di Territorio organizzato a La Morra.

Secondo gli intenti della Fondatrice, il progetto è una filosofia di lavoro che valorizza, a partire dal libro, l’universo culturale del cibo, il territorio, i suoi personaggi.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button