Vini e Ristorazione

Lezioni di viticoltura in diretta streaming

È in dirittura d’arrivo il ciclo di appuntamenti promossi da Cantina Valpolicella Negrar in collaborazione con Terra Viva Verona, presso la sede della cantina della Cooperativa, tutti gratuiti, sotto il titolo “Una viticoltura più attenta e rispettosa dall’ambiente”. Dato il grande interesse, dimostrato da molte persone impossibilitate a spostarsi, gli organizzatori hanno approntato un collegamento streaming.

In diretta sul web, lunedì 14 aprile, dalle ore 20 alle 23, collegandosi all’indirizzo http://www.ustream.tv/channel/biologico, si potrà assistere alla presentazione della “Potatura Ramificata: metodo Simonit e Sirch”, di cui sarà relatore Riccardo Turata, della Scuola Italiana di Potatura-Preparatori d’Uva.

La Scuola Italiana di Potatura della vite è stata fondata nel gennaio 2010 a Cormòns, dove ha sede, in provincia di Gorizia, da due specialisti friulani, Marco Simonit e Pier Paolo Sirch, grazie all’accordo con l’Università di Udine, Facoltà di Agraria, corso di laurea in viticoltura ed enologia, polo decentrato nella cittadina collinare, ed è aperta non solo agli studenti universitari ma anche ai vignaioli friulani nonché di Slovenia e Croazia, fin dall’inizio. Ora gli iscritti arrivano da ogni parte del mondo.

La scuola è il risultato di un lavoro iniziato vent’anni prima, sperimentando un nuovo metodo di potatura, assolutamente manuale, recuperato dalla tradizione, la cui prerogativa è di preservare la vite da malattie e permettere di raddoppiarne l’età, fino a cinquant’anni, nonché di dimezzare i costi di gestione.
Il Metodo Simonit & Sirch risulta adatto alle esigenze dei moderni sistemi di allevamento più intensivi, ad esempio la spalliera, il guyot o il cordone speronato.

Questi “preparatori d’uva” italiani, affiancati da un’équipe di dieci persone, sono considerati i migliori consulenti a livello internazionale, chiamati dalle più prestigiose case vinicole nazionali ed estere (Portogallo, Spagna, Francia, Svizzera, Austria, Germania). In Francia hanno operato nella zona del Bordeaux e sono stati ingaggiati nello Champagne, da Reims alla Provenza, nel periodo critico dello scorso anno.

La loro filosofia è che gli uomini delle vigne tornino a comprendere il linguaggio della vite e imparino nuovamente a potare in modo corretto, recuperando l’antico mestiere del potatore, troppo spesso improvvisato e privo di esperienza.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button