Le sagre ripartono ma in Umbria c’è maretta

Le sagre ripartono ma in Umbria c’è maretta

Print Friendly, PDF & Email

Le sagre privano a ripartire e le varie regioni sono al lavoro.  In Umbria dove si sta lavorando per far ripartire le sagre entro il 15 luglio c’e’ caos. 

Il regolamento prevede infatti che le sagre non possano durare più di  quattro giorni consecutivi con possibilità di deroga fino ad un massimo di una settimana in  caso di accordo con uno o più ristoranti della zona.

E’ questa la novità del nuovo regolamento per le kermesse dei prodotti tipici e delle sagre paesane in fase di stesura nella Regione Umbria.  Via’ stilate ke linee guida anti Covid.

L’accordo con i ristoranti prevede la partecipazione dei loci all’offerta gastronomica  delle feste con parte dell’incasso.

Il progetto e’ già stato condiviso con Anci e Pro Loco ma non mancano i dissensi come nel caso della Pro Loco di Gandea in provincia di Terni che organizza la sagra dei gnocchi.

Ora si attende l’ok delle associazioni dei ristoratori. Anche l’iter autorizzatorio sarà snellito.  L’ordinanza di riapertura e’ prevista nei prossimi giorni ma l’argomento sta già facendo  discutere moltissimo.

About The Author

Related posts