Stile e Società

Le buone notizie non sono mai tante di solito

Veramente quasi nessuna in questi giorni tristissimi per l’Italia. Guardando al settore del turismo e dell’enogastronomia, senza non poter tributare un immenso omaggio alla Pasta all’Amatriciana, una buona anzi ottima notizia c’e’.

Pare tramontata definitivamente l’ipotesi del TTIP, il famigerato accordo transatlantico sul commercio e gli investimenti che l’ormai tramontato presidente americano Obama ha cercato di imporre all’Europa.
Una volta tanto l’Europa (?) Unità sembra aver ottenuto un ottimo risultato.

Ci voleva davvero dopo l’ondata puzzolente dello scadente ma a buon prezzo olio tunisino avallata da un nutrito manipolo di eurodeputati italiani.

A proposito quella ditta che forniva ad una grande catena olio extravergine che in realtà non lo era, che fine ha fatto?

Per non parlare dei pomodori importati dalla Cina dalle grandi catene distributive che in questo modo realizzano profitti spaventosi  (ma la coop non eri anche tu, bravo & solerte agricoltore delle pubblicità?) e mettono in ginocchio centinaia di piccole aziende agricole delle nostre campagne.

Consoliamoci con un bel piatto di pasta di grano duro, anche se un tale Oscar Farinettti afferma che il grano italiano non da’ origine a buona pasta e comunque non c’è ne è a sufficienza.

Certo che se i grandi gruppi continuano ad acquisire le piccole aziende dopo averle fatte fallire e impiantano orrende colture transgeniche.

Che pazienza,  beviamoci una bella birra, non una di quelle 15 “Brauerei crucche” che contengono percentuale di Glifosato, veleno che componeva i defoglianti usati dai bravi americani in Vietnam, in percentuale di 300 dicasi 300 volte superiore al consentito.

E allora ditelo!  Balliamo sul mondo…
Umberto Faedi


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button