L’arte della panificazione a Ficarazzi

L’arte della panificazione a Ficarazzi

Print Friendly, PDF & Email

Al via due settimane di laboratori e approfondimenti sull’arte bianca che ha reso celebre il comune alle porte di Palermo. Arte bianca e abilità manuali, vastedde, vastedduni e muffolette, diventano oggetto di studio e approfondimento, protagonista, insieme con lo sfincione e altri illustri lievitati, di una manifestazione a loro dedicata.

 

Ha preso il via “L’arte della panificazione a Ficarazzi”, una manifestazione organizzata dal comune e da Italia Cibum, con il supporto della Regione siciliana, della Proloco di Ficarazzi e di Mediacom.

 

Fino al 28 dicembre, nello spazio allestito in piazza Papa Giovanni Paolo II, convegni, talk show, laboratori del gusto, degustazioni e visite guidate, avranno l’ambizioso obiettivo di far conoscere i pregiati prodotti artigianali ficarazzesi formando, al contempo, una sorta di nuova consapevolezza su ciò che si mangia e sulle scelte che ogni giorno si fanno sugli alimenti da portare a tavola.

 

“L’arte della panificazione a Ficarazzi è antica e la bontà del nostro pane e del nostro sfincione, negli anni, ha valicato – spiega il vicesindaco con deleghe alle Attività produttive e al Turismo, Salvatore Bisconti – i confini del paese e in molti vengono qui a comprarli da Palermo o dai paesi limitrofi. Oggi, con questa manifestazione, vogliamo accendere l’attenzione da una parte sulla qualità di materie prime e lavorazioni e dall’altra sulle potenzialità di sviluppo di un territorio legate ai prodotti gastronomici”.

 

La manifestazione sarà l’occasione per rivolgersi ai giovani che sono coloro che erediteranno naturalmente l’arte dello sfincione e della panificazione, ma non mancherà l’attenzione su uno sviluppo consapevole del turismo enogastronomico e sui social media marketing.

 

 

 

 

About The Author

Related posts