La Versilia allagata

La Versilia allagata

Print Friendly, PDF & Email

In Versilia il mailtempo non da tregua. Dopo le decine di aziende agricole rimaste praticamente sott’acqua a causa delle pioggie improvvise e l’esondazione di numerosi canali, nelle prossime ore sono attese ancora piogge e grandine.

I fiori delle Versilia e gli ortaggi, le due principali colture della zona, messe a rischio dai temporali che in queste ore si sono rovesciati sulla costa della Toscana. A segnalare il pesante Bilancio la Coldiretti Lucca che segnala che le piogge record cadute (150mm in 36 ore) si sono concentrate tra Camaiore e Pietrasanta.

Allagati serre, tunnel e capannoni e naturalmente campi coltivati compromettendo i prossimi raccolti stagionali. Un maggio insolitamente piovoso, con precipitazioni superiori rispetto alla media del 95% dopo un aprile meno piovoso (-36,1%). “I cambiamenti climatici di cui siamo spettatori dovrebbero far pensare ad una miglior gestione del rischio – dichiara Coldiretti. Il repentino capovolgersi del tempo è una conferma dei cambiamenti climatici in atto che in Italia si manifestano con ripetuti sfasamenti stagionali ed eventi estremi anche con il rapido passaggio dalla siccità all’alluvione, precipitazioni brevi e violente accompagnate anche da grandine con pesanti effetti sull’agricoltura.”

Di fronte al ripetersi di queste situazioni imprevedibili – conclude Coldiretti – diventa sempre più importante il crescente ricorso all’assicurazione quale strumento per la migliore gestione del rischio.

 

Roberta Capanni

 

About The Author

Sonia Biasin

Wine Writer, Diplomata sommelier con didattica Ais e 2 livello WSET. Una grande passione per il territorio, il vino e le sue tradizioni.

Related posts