Rubriche

La storia di ciò che mangiamo

Giunto alla terza edizione, il volume di Renzo Pellati, specialista in Scienza dell’Alimentazione e in Igiene, ha vinto il Gran Prix de la Littérature  Gastronomique istituito dall’ Académie Internationale de la Gastronomie, l’istituzione con sede a Parigi che comprende 27 Paesi nel mondo.

 

IMG_8236

 

Un libro ricco di informazioni, suddiviso in 9 grandi macro capitoli, ricco di curiosità, storie ed anche leggende. Interessante il capitolo, nuovo per questa edizione, dedicato a Il vero ed il falso, notizie e curiosità di gastronomia. Siamo alle porte dell’estate ed allora troviamo notizie su chi ha inventato l’abbinamento prosciutto e melone, la storia del chinotto, non solo rinfrescante bevanda e tanto altro. Curiosi alcuni menu storici che hanno accompagnato i pranzi al Quirinali, a cui si rimanda  ad una interessante storia della nascita della lista delle vivande, della forchetta e del coperto.

Un libro di storia non per gli storici, ma per tutti i curiosi che vogliono approfondire la conoscenza sull’origine degli alimenti che arrivano quotidianamente sulla nostra tavola.

L’autore:

Renzo Pellati, specialista in Scienze dell’Alimentazione e in Igiene, è autore di numerose pubblicazioni in campo scientifico e divulgativo. Ha ottenuto importanti riconoscimenti tra i quali il premio Europa, patrocinato dall’OMS e il premio Glaxo (CEE) per attività di divulgazione scientifica. Nel 1985 ha vinto il primo premio per l’educazione alimentare promosso dall’Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica. E’ Socio di Società Scientifiche che si occupano di nutrizione umana (ADI, SINU, SISA) e dell’Accademia Italiana della Cucina, di cui è componente del Centro Studi Nazionale. Ha pubblicato numerosi libri e collabora  a quotidiani e periodici a diffusione nazionale sui temi dell’educazione alimentare, sulle novità legate al mondo della ricerca, sulla storia dell’alimentazione.

 

La storia di ciò che mangiamo

Renzo Pellati

Pag. 448

Daniela Piazza Editore

Euro 28

 

Piera Genta

 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button