Vini e Ristorazione

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l’Italia per tutelare il Prosecco

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l'Italia per tutelare il Prosecco

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l’Italia per tutelare il Prosecco.

EFOW – European Federation of Origin Wines – Federazione Europea Vini DOP IGP ha preso una netta posizione nella querelle Prosecco – Prosek. Sì opporrà energicamente alla protezione del termine Prosek come menzione tradizionale.

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l'Italia per tutelare il Prosecco
La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l’Italia per tutelare il Prosecco

La Federazione comprende nazioni quali Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Ungheria. Il sistema delle IG – Indicazioni Geografiche deve essere rinforzato e non indebolito da frammentazioni interne secondo EFOW.

La Federazione è preoccupata che la UE che ha la funzione di preservare i trattati metta sullo stesso piano una famosa denominazione quale Prosecco con un termine che è la traduzione in croato e che richiama visivamente e foneticamente il vino italiano.

 

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l’Italia per tutelare il Prosecco

Durissima la nota contro la Croazia che ha avanzato per la seconda volta la richiesta. Uno stato che fa parte della UE non deve tentare di aggirare il sistema delle Indicazioni Geografiche Protette – IGP.

Sarebbe un precedente assai pericoloso che metterebbe a rischio cercare di ottenere una migliore protezione delle IG nei difficili negoziati con i paesi extra UE a tutela delle denominazioni.

Ci sono già problemi non indifferenti con Australia, Nuova Zelanda e Cile che si oppongono alla protezione totale del nome Prosecco.

In questi paesi vengono prodotte imitazioni di Prosecco.

L’UE sostiene a torto che non trattandosi dello stesso vino i consumatori non possono essere ingannati dal nome che compare in etichetta.

Ma non si tratta solo di questo. Il termine croato del vino sfrutta la reputazione internazionale del Prosecco e i riconoscimenti che il vino ha ottenuto.

La Federazione Europea Vini DOP IGP si schiera con l’Italia per tutelare il Prosecco

 

Inoltre danneggia e non poco il lavoro e gli investimenti dei viticoltori italiani.

Non è tollerabile che la Denominazione Protetta Prosecco diventi oggetto di abusi, parodie ed imitazioni nell’ambito della UE.

La richiesta del governo di Zagabria di tutela della menzione Prosek, che altro non è che la traduzione in lingua croata del nome Prosecco, è contraria al Regolamento UE.

In materia di organizzazione comune dei mercati agricoli è stabilito che le DO –  Denominazioni di Origine e le IGP – Indicazioni Geografiche Protette devono essere tutelate da ogni abuso, imitazione ed evocazione.

La sciagurata approvazione preliminare della richiesta croata da parte della Commissione UE deve essere respinta dagli stati membri della Comunità Europea.

In sede di scrutinio degli stati nel merito della richiesta del governo di Zagabria venga sancita l’interruzione della infondata e subdola procedura di registrazione

Umberto Faedi 


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Umberto Faedi

Vicedirettore

Articoli correlati

Back to top button