La castagna di Vallerano regina della Tuscia

La castagna di Vallerano regina della Tuscia

Print Friendly, PDF & Email

La festa della castagna di Vallerano (Viterbo) è arrivata alla XVIII edizione, con molte iniziative che permetteranno non solo di gustare la particolarità del territorio ma anche di esplorare l’antico borgo medievale e i suoi dintorni

Dal 5 ottobre al 3 novembre 2019, per quattro fine settimana, a cura dell’Associazione Amici della castagna e della Pro Loco, si rinnova la festa della castagna di Vallerano all’insegna del prodotto DOP della Tuscia viterbese, con momenti di convivialità gastronomica in piazza intorno al grande calderone delle caldarroste e vino rosso.

Oltre agli stand, con vendita dei prodotti tipici locali e mercatini di artigianato, e degustazioni in pranzi e cene a tema nelle caratteristiche cantine di tufo eccezionalmente aperte per questa occasione, sono in programma visite guidate ed escursioni a chiese, eremi e grotte.
«Nel ricco menu à la carte all’interno dei tipici luoghi di ristoro (è consigliata la prenotazione) una varietà di ricette che sfruttano le particolarità del territorio e la camaleonticità della castagna che ben si sposa con zuppe di fagioli, ceci, gnocchi, polenta, spezzatini, funghi e bruschette, e ben si offre concubina di liquori, crostate, marmellate e sfiziosi dolcetti difficili da dimenticare».

Non mancheranno spettacoli con cortei storici con sbandieratori e musicisti, laboratori sull’intreccio dei canestri in vimini, esposizioni di rapaci e musiche con balli in piazza della Repubblica.

Tra gli appuntamenti culturali è segnalata la presentazione del libro “Storie normali di un ragazzo speciale, vivere in famiglia la disabilità quotidiana”, un’autobiografia di Mauro Messina, incentrata sulla storia del figlio affetto dalla sindrome di Down che vuole a tutti i costi fare il Carabiniere: e proprio alle famiglie con membri diversamente abili. Inoltre, una giornata con speciali itinerari sarà dedicata a far scoprire ai ragazzi down i suoni, colori e sapori del territorio.

Allo stand degli amici della Castagna sarà anche possibile ricevere una copia omaggio del libro delle ricette, così da proseguire nelle proprie cucine il percorso gourmand incentrato su questo prodotto della Natura dotato di una particolare lucentezza ed insignito dalla Comunità Europea del marchio di Denominazione di Origine Protetta (DOP), primo ed unico ancora in Italia, il 7 aprile 2009.

Maura Sacher

About The Author

Related posts