Testata
Testata
Testata
Testata
Testata
Testata
Testata
Italia SI Italia No il paese….

Italia SI Italia No il paese….

image_pdfimage_print

Le cattive notizie continuano ad arrivare purtroppo. Non bastava la siccità per minare la nostra agricoltura e conseguentemente defalcare la realizzazione e la produzione dei nostri unici Tesori alimentari.

Quest’anno verranno messi sul mercato il 40% dei mirtilli selvatici che da secoli crescono nei nostri boschi.

Conseguentemente i prezzi di questa meraviglia della natura che tanto bene fanno alla nostra salute sono triplicati e i coltivatori sono costretti ad acquistare ed importare mirtilli molto più piccoli e di qualità terapeutiche e mangerecce decisamente inferiori.

Le api decimate  dal clima e dai fitofarmaci regaleranno il 30% di miele rispetto alla produzione dell’anno scorso.

Il meraviglioso mondo apicolo e la vita di questi preziosi animaletti descritto con passione e grande competenza scientifica dallo scrittore entomologo Maurice Maeterlinck nel pregevole libro “La vita delle api” pubblicato un Italia la prima volta nel 1901, lo stesso anno che l’Accademia Svedese delle Scienze gli attribuì il Premio Nobel per la letteratura, è solo un pallido ricordo.

Le mucche a causa del clima soffrono la scarsità di acqua per abbeverarsi e la minore quantità di foraggio disponibile e quindi producono meno latte.

E così aumentano le quote di importazione di alimento con assoluta mancanza di controllo sull’origine. Sono state ritrovate partite di uova contaminate con pesticidi in vendita in alcuni ipersuper e negozi.

Il fermo pesca così concepito non serve assolutamente al ripopolamento delle specie ittiche del mare. Invece di regalare motovedette a destra e a manca sarebbe utile impiegarle nei nostri mari per contrastare la pesca di frodo e i pescherecci che non pescano correttamente.

La produzione vinicola sarà inferiore del 25% anche se tutti i produttori si affannano a dichiarare che la qualità sarà eccezionale.

E gli altri paesi produttori di vini quasi sempre inferiori ai nostri per qualità e caratteristiche  continuano impunemente ad additivare i loro vini con zucchero e caramello e a farli invecchiare con i trucioli.

E la UE tace su queste contraffazioni. Finisco, ma la lista delle brutte sorprese sarebbe assai lunga da esaminare, con la produzione olivicola. Presa in mezzo tra il clima inclemente, gli attacchi degli insetti nocivi e la stupida ottusità della Commissione UE che pretendeva l’abbattimento di migliaia di piante a causa di una supposta malattia che per fortuna ha colpito pochi olivi, e alla quale si sono giustamente opposti gli olivicoltori, verranno dispensati dai frantoi molti meno ettolitri del nostro olio, il.migliore del mondo.

Un Autunno davvero scabroso ci aspetta. Stormy Weather….
Umberto Faedi..

About The Author

Umberto Faedi

Vicedirettore

Related posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi