Curiosità

Il nutriscore non è un nemico del made in Italy, ma il nemico

Made in Italy. Battistoni: nutriscore è nemico, mette a rischio nostro sistema

Attraverso questo modulo di valutazione si vuole mettere in crisi tutto il nostro impianto alimentare, la cosiddetta dieta mediterranea che, ricordo, è patrimonio dell’Unesco. Con un bollino che non ha nulla di scientifico di fatto su assume un atteggiamento distorsivo nei confronti dei nostri alimenti. Questo è del tutto ingiusto anche perche’ non poggia su basi scientifiche”. Lo ha detto all’agenzia Dire il sottosegretario alle Politiche agricole, Francesco Battistoni.

 

“Noi – prosegue Battistoni – siamo per un altro strumento di valutazione che è il ‘nutrinform battery’ che si basa sulle misure, ossia la giusta quantità giornaliera che andrebbe consumata. Credo che una corretta informazione sulla nostra alimentazione sia molto piu’ adeguata di un bollino asettico che rischia di mettere in crisi tutto il nostro sistema produttivo alimentare”.

Vino. Battistoni: no messaggi su bottiglie, in piccole quantità non fa male

 

Il settore vinicolo “viene da un periodo di profonda crisi. Con la chiusura del reparto horeca, i vini, in particolar modo quelli pregiati, hanno subito un forte calo dei consumi. Non ci sono prodotti che in assoluto fanno bene o male, ma prodotti che assunti nella giusta quantità giovano anche alla salute”. Lo ha detto all’agenzia Dire il sottosegretario alle Politiche agricole, Francesco Battistoni a proposito del sistema di etichettatura sulle bottiglie di vino con messaggi ‘allarmistici’, sul modello dei pacchetti di sigarette.

“E’ riconosciuto universalmente infatti – prosegue il sottosegretario – che mezzo bicchiere di vino rosso è un ottimo antiossidante. Quello che servirebbe quindi è una corretta campagna di informazione in modo da rendere edotto il consumatore sul prodotto che acquista”.

 Fonte Ag. Dire


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Redazione

Club olio vino peperoncino editore ha messo on line il giornale quotidiano gestito interamente da giornalisti dell’enogastronomia. EGNEWS significa infatti enogastronomia news. La passione, la voglia di raccontare e di divertirsi ha spinto i giornalisti di varie testate a sposare anche questo progetto, con l’obiettivo di far conoscere la bella realtà italiana.

Articoli correlati

Back to top button