Stile e Società

Il consumismo interpretato dalla Svizzera

“Consuma che ti controllo” è il messaggio, neanche tanto subliminale, che la Svizzera sta dando nel suo Padiglione all’Expo 2015 di Milano.

Il Padiglione svizzero, il primo ad essere completato già a fine gennaio, ha centrato il problema, si presenta come con quattro torri riempite di prodotti alimentari. I visitatori vi accedono attraverso gli ascensori e, una volta arrivati in cima, possono servirsi dei prodotti. expo padiglione svizzera2
Quattro sono i prodotti offerti gratuitamente: acqua, sale, caffè e mele.
Una sfida, e una grande riflessione.

Man mano che le torri si svuotano, le piattaforme contenenti i prodotti si abbassano, modificando la struttura del Padiglione stesso.

Il concetto illuminante alla base è che il comportamento di consumo e la responsabilità personale di ognuno vanno stabilire quanto resta di cibo per chi viene dopo.

Il padiglione della Svizzera è un esperimento sociale, un modo per testare la sensibilità dei visitatori di Expo sul tema del consumo di risorse alimentari. L’avvertenza rivolta ai visitatori è: “Potete prendere quello che volete, ma sappiate che le scatole, una volta svuotate, non verranno riempite di nuovo”.
E già a tre settimane dall’inizio dell’esposizione universale, questo esperimento rischia di finire tra breve a causa della ‘voracità’ di chi vi accede. Le mele e i bicchieri d’acqua sono già terminati.

Morale della favola?
Ognuno pensa a sé stesso, al qui e ora suo, e la fame degli altri non è un proprio problema.
Grande insegnamento per la “Carta di Milano”, che si riempirà di grandi parole ma di concreto lascerà lo ‘status quo’, ahimè.

Maura Sacher


Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni offriamo una informazione libera a difesa della filiera agricola e dei piccoli produttori e non ha mai avuto fondi pubblici. La pandemia Coronavirus coinvolge anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, è semplicemente ridotta e non più in grado di sostenere le spese.
Per questo chiediamo ai lettori, speriamo, ci apprezzino, di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di lettori, può diventare Importante.
Puoi dare il tuo contributo con PayPal che trovi qui a fianco. Oppure puoi fare anche un bonifico a questo Iban IT 47 G 01030 67270 000001109231 Codice BIC: PASCITM1746 intestato a Club Olio vino peperoncino editore
Facendo un bonifico - donazione di € 50,00 ti recapiteremo la Carta Sostenitore che ti da il diritto di ottenere sconti e pass per gli eventi da noi organizzati e per quelli dove siamo media partner.

Articoli correlati

Back to top button